• La Fusione per Incorporazione è stata approvata dal CDA di TerniEnergia e dall’Assemblea dei soci di Softeco
  • Obiettivo strategico della fusione è quello di genererà una “one smart company”, focalizzata sui settori a maggior valore aggiunto della trasformazione digitale nell’energia, nelle reti e nell’efficienza energetica, nei trasporti, nella mobilità, nell’industria ambientale e delle smart cities, nonché sulle attività tecnologiche e industriali del settore energetico
  • L’operazione prevista nel Piano di Risanamento e Rilancio del Gruppo

 

Il Consiglio di Amministrazione di TerniEnergia, smart company quotata sul mercato telematico azionario (MTA) di Borsa Italiana e parte del Gruppo Italeaf, e l’Assemblea dei Soci di Softeco Sismat Srl, riunita in seduta straordinaria, hanno approvato – in data odierna – l’operazione di fusione per incorporazione (di seguito anche la “Fusione”) in TerniEnergia di Softeco (società quest’ultima interamente controllata dalla stessa TerniEnergia), mediante approvazione del relativo progetto di fusione redatto ai sensi degli articoli 2501-ter e 2505, Codice Civile, e già reso pubblico ai sensi di legge.

La Fusione rientra nel quadro del disegno industriale e strategico, già reso noto al mercato con il comunicato stampa diffuso da TerniEnergia in data 30 ottobre 2019 e con il Piano industriale di Risanamento e Rilancio, la cui entrata in efficacia è stata comunicata in data 30 settembre 2019. In particolare, con la Fusione si avvierà la fase cruciale di turnaround industriale e operativo del Gruppo, che ha come obiettivo quello di completare il processo di rafforzamento delle attività comprese nel perimetro del comparto “IT e Digital”, riducendo quelle ad alta intensità di capitali del segmento “Utility Rinnovabili”. Sarà, così, possibile dare vita a una “one smart company” con un core business fortemente focalizzato su attività a maggior valore aggiunto nella smart energy e nella digital transformation per i settori delle reti e dell’efficienza energetica, dei trasporti e della mobilità, dell’industria ambientale e delle smart cities, nonché sulle attività tecnologiche e industriali del settore energetico.

Dal punto di vista organizzativo, si ritiene che la fusione consentirà di ottimizzare i processi decisionali e migliorare l’utilizzazione e la valorizzazione delle risorse e competenze attualmente esistenti nelle Società partecipanti alla fusione che, attraverso l’accorpamento delle attività in un unico soggetto giuridico, porterà ad un miglioramento dell’efficienza gestionale (societaria, contabile ed amministrativa), alla realizzazione di sinergie e alla riduzione dei costi complessivi, evitando la duplicazione di talune attività su due distinte entità giuridiche, con una conseguente maggiore razionalizzazione dei costi.

La delibera del Consiglio di Amministrazione di TerniEnergia, risultante da atto pubblico ai sensi dell’articolo 2505, comma 2, Codice Civile, sarà pubblicata, una volta iscritta nel Registro delle Imprese, sul sito internet www.ternienergia.com, sezione Investor Relations/Operazioni straordinarie (ove sono già presenti i documenti relativi alla Fusione), nonché messa a disposizione del pubblico presso la sede sociale e con le modalità previste dalla normativa vigente.

La stipula dell’atto di fusione è previsto avvenga entro il mese di febbraio 2020, una volta espletati gli ulteriori adempimenti civilistici previsti ai sensi di legge. Come previsto dall’art. 2501-ter, primo comma, n. 6 del Cod. Civ., la Fusione avrà effetto dal giorno successivo alla data dell’ultima iscrizione dell’atto di fusione presso il competente Registro delle Imprese, ovvero dal primo giorno del mese successivo dalla data dell’iscrizione dell’atto di fusione.

Considerato che l’efficacia della Fusione è prevista nel corso dell’anno 2020, ai fini contabili, le operazioni della Società Incorporanda saranno imputate al bilancio della Società Incorporante a partire dal primo giorno dell’esercizio in corso alla data in cui la Fusione ha avuto effetto, e, pertanto, dal 1° gennaio 2020.

 

TERNIENERGIA (TER.MI), costituita nel mese di Settembre del 2005 e parte del Gruppo Italeaf, è il primo abilitatore tecnologico globale italiano, impegnato a portare nel mondo soluzioni energetiche e per il recupero efficiente delle risorse, integrate e sostenibili. Organizzata in due linee di business strategiche (Assets e Smart solutions and services), con oltre 200 dipendenti e una presenza geografica con sedi commerciali in quasi tutti i Continenti, TerniEnergia sviluppa soluzioni, prodotti e servizi innovativi basati su tecnologie digitali e industriali per la filiera energetica, le reti, la smart mobility, l’automazione industriale, il recupero di risorse marginali.

TerniEnergia, anche attraverso le sue subsidiaries (Softeco Sismat, Greenled Industry, GreenAsm, Purify, Wisave, Ant Energy), persegue gli obiettivi di incremento della produzione di energia da fonti rinnovabili, del risparmio energetico e della riduzione delle emissioni, come stabilito dalla politica ambientale europea, e partecipa attivamente alla rivoluzione energetica della generazione elettrica distribuita e delle reti intelligenti, con innovative soluzioni digitali.

TerniEnergia è il partner ideale per grandi utility, operatori della distribuzione e gestori delle reti, produttori di energia, pubbliche amministrazioni, clienti industriali e investitori che intendono realizzare grandi progetti per la produzione di energia rinnovabile, sistemi e impianti moderni ad elevata efficienza energetica, soluzioni per la gestione e la manutenzione delle infrastrutture e degli impianti elettrici.

TerniEnergia, da leader del mercato internazionale fotovoltaico, ha completato la sua trasformazione in smart energy company e abilitatore tecnologico per l’uso sostenibile delle risorse, attraverso una completa offerta commerciale di soluzioni, lo sviluppo e fornitura di tecnologie digitali e la realizzazione di servizi e soluzioni “intelligenti” rivolte a clienti pubblici e privati nei settori emergenti.

TerniEnergia è quotata sul mercato telematico azionario (MTA) di Borsa Italiana.

13Mar 2014
  • Convegno Italeaf

Premiate le startup sociali e sostenibili: gli ambasciatori del Made in Italy partono per la GSVC 2014 di Berkeley in California
Continue reading