Skyrobotic @it

News form Skyrobotic

30Dic 2014

•            Il nuovo capitale sociale di Skyrobotic sarà pari a Euro 2,5 milioni

•            Eliminato il valore nominale delle azioni

 

L’Assemblea dei Soci di Skyrobotic, società attiva nello sviluppo, progettazione, produzione in serie e commercializzazione di sistemi aeromobili a pilotaggio remoto (SAPR) nelle classi mini e micro per usi civili e commerciali, parte del gruppo Italeaf, riunitasi in data odierna in sede straordinaria sotto la presidenza di Stefano Neri, ha deliberato all’unanimità la trasformazione della Società da società a responsabilità limitata a società per azioni.

Contestualmente l’Assemblea ha approvato la proposta di procedere all’eliminazione del valore nominale espresso delle azioni ordinarie della Società, attualmente pari a Euro 1,00, con conseguente modifica dello Statuto sociale.

L’Assemblea straordinaria ha, infine, deliberato un aumento di capitale scindibile da offrire in opzione ai soci di Euro 0,5 milioni, mediante emissione a pagamento di n. 1.000.000 di azioni senza valore nominale per programmare la crescita delle attività produttive di Skyrobotic e affrontare il percorso di certificazione dei propri apparati presso gli enti preposti.

Al termine dell’operazione di aumento di capitale, Skyrobotic avrà un capitale sociale di Euro 2,5 milioni interamente sottoscritto e versato.

 

Skyrobotic è la società italiana di riferimento per il settore dei Sistemi a pilotaggio remoto (SAPR). Costituita nel dicembre 2013 e parte del gruppo Italeaf, è attiva nello sviluppo, produzione industriale e commercializzazione di droni civili e commerciali nelle classi mini e micro per il mercato professionale. Con un costante focus sull’innovazione, la società intende conseguire la leadership del settore professionale degli aeromobili a pilotaggio remoto, curando l’intera filiera industriale: dalla progettazione all’integrazione di sistema, fino alla produzione chiavi in mano di piattaforme robuste, pratiche ed efficaci per il settore del telerilevamento di prossimità. Skyrobotic unisce il know how e l’esperienza decennale nel settore di Siralab Robotics, società ad alto contenuto tecnologico, e il track record, l’esperienza operativa e la capacità finanziaria di Italeaf, gruppo leader nei settori del cleantech e dell’industria innovativa, quotato sul sistema multilaterale di negoziazione NASDAQ First North della Borsa di Stoccolma.

Comunicato-Stampa_SKY_2014-12-30

10Dic 2014
  • Il nuovo capitale sociale di Skyrobotic è pari a Euro 2 milioni
  • Italeaf sale al 70% della società attraverso il conferimento in natura di fabbricati industriali per una superficie complessiva di circa 1.200 mq circa, che costituiranno il più grande centro Italiano per lo sviluppo e produzione industriale di droni
  • Siralab Robotics ha conferito il ramo d’azienda relativo al progetto del sistema navale a pilotaggio remoto denominato “Trasibot”
  • Prevista una nuova Assemblea straordinaria entro il 2014 per un ulteriore aumento di capitale in denaro da Euro 0,5 milioni e la trasformazione di Skyrobotic in S.p.A.

L’Assemblea straordinaria degli Azionisti di Skyrobotic, società attiva nello sviluppo, progettazione, produzione in serie e commercializzazione di sistemi aeromobili a pilotaggio remoto (SAPR) nelle classi mini e micro per usi civili e commerciali, parte del gruppo Italeaf, riunitasi in data odierna in sede straordinaria sotto la presidenza di Stefano Neri, ha deliberato all’unanimità un aumento di capitale da sottoscrivere in natura per complessivi Euro 0,97 milioni.

In particolare, Italeaf S.p.A. ha sottoscritto l’aumento di capitale attraverso il conferimento di fabbricati industriali per una superficie complessiva di circa 1.200 mq circa per un valore di Euro 0,87 milioni, che costituiranno il più grande centro Italiano per lo sviluppo e produzione industriale di droni, mentre Siralab Robotics ha conferito il ramo d’azienda relativo all’attività di studio, progettazione, sviluppo, ingegnerizzazione e realizzazione del vascello robotizzato denominato TrasiBot Unmanned Surface Vessel (USV) per un valore di Euro 0,1 milioni.

A seguito dell’operazione di Aumento di capitale, il capitale sociale di Skyrobotic è pari a Euro 2 milioni con la seguente composizione dell’azionariato: Italeaf S.p.A. 70%, Siralab Robotics S.r.l. 30%.

L’Aumento di capitale ha l’obiettivo di mettere Skyrobotic nelle migliori condizioni per crescere in maniera consistente e veloce nel promettente settore della produzione industriale di sistemi aerei a pilotaggio remoto per usi civili e commerciali e di entrare anche nel segmento tecnologico dei droni navali.

Entro l’anno sarà convocata una nuova Assemblea straordinaria dei soci per deliberare un ulteriore aumento di capitale in denaro per un controvalore di Euro 0,5 milioni e la trasformazione in S.p.A..

 

Skyrobotic S.r.l., con capitale sociale di Euro 1.030.000, è la società italiana di riferimento per il settore dei Sistemi a pilotaggio remoto (SAPR). Costituita nel dicembre 2013 e parte del gruppo Italeaf, è attiva nello sviluppo, produzione industriale e commercializzazione di droni civili e commerciali nelle classi mini e micro per il mercato professionale. Con un costante focus sull’innovazione, la società intende conseguire la leadership del settore professionale degli aeromobili a pilotaggio remoto, curando l’intera filiera industriale: dalla progettazione all’integrazione di sistema, fino alla produzione chiavi in mano di piattaforme robuste, pratiche ed efficaci per il settore del telerilevamento di prossimità. Skyrobotic unisce il know how e l’esperienza decennale nel settore di Siralab Robotics, società ad alto contenuto tecnologico, e il track record, l’esperienza operativa e la capacità finanziaria di Italeaf, gruppo leader nei settori del cleantech e dell’industria innovativa, quotato sul sistema multilaterale di negoziazione NASDAQ First North della Borsa di Stoccolma.

Comunicato-Stampa_SKY_2014-12-10

17Nov 2014

Italeaf investe nella startup leader italiana nel settore dei sistemi a pilotaggio remoto per uso civile e commerciale

  • Il CDA delibera la proposta di tre distinte operazioni di aumento di capitale parte in natura e parte in denaro e la trasformazione in S.p.A.
  • Le operazioni sono finalizzate a porre Skyrobotic nelle condizioni di crescere in maniera consistente nel mercato dei sistemi aerei a pilotaggio remoto
  • La società sarà dotata da Italeaf di fabbricati industriali per una superficie complessiva di circa 1.200 mq circa, che costituiranno il più grande centro Italiano per lo sviluppo e produzione industriale di droni
  • Siralab Robotics conferirà il know how relativo al progetto del sistema navale a pilotaggio remoto denominato “Trasibot”
  • Conferito al Presidente, Stefano Neri, il mandato di convocare le Assemblee straordinarie degli Azionisti per deliberare sugli aumenti di capitale

Il consiglio di amministrazione di Skyrobotic, società attiva nello sviluppo, progettazione, produzione in serie e commercializzazione di sistemi aeromobili a pilotaggio remoto (SAPR) nelle classi mini e micro per usi civili e commerciali, parte del gruppo Italeaf, ha deliberato in data odierna la proposta all’Assemblea straordinaria degli Azionisti di tre distinte operazioni di aumento del capitale sociale fino a un massimo di Euro 1,6 milioni e la proposta di trasformazione della società da S.r.l. in S.p.A..

Stefano Neri, presidente di Italeaf e di Skyrobotic, ha così dichiarato:

Con queste operazioni, Skyrobotic compirà un ulteriore passo in direzione della nascita di uno dei più importanti player italiani del settore dei droni, attivo nella produzione industriale di sistemi aerei e navali a pilotaggio remoto, in linea con i requisiti di certificazione stabiliti dalle normative di riferimento. L’assemblea degli Azionisti, per dare il via libera agli aumenti di capitale e alla trasformazione in società per azioni, sarà convocata entro la fine dell’anno. Siamo confidenti che Skyrobotic confermerà la sua vocazione alla creazione di valore e alla crescita nella produzione dei droni per uso civile e commerciale, curando l’intera filiera industriale: dalla progettazione all’integrazione di sistema, fino alla produzione chiavi in mano. La società domina, infatti, tutti gli aspetti industriali e tecnologici: aerodinamica, avionica, funzioni di navigazione automatiche e controllo della missione, in linea con la normativa di riferimento e con le certificazioni necessarie a garantire la massima affidabilità, sicurezza e privacy”.

In particolare, gli aumenti di capitale, parte in denaro e parte in natura, saranno sottoscritti:

 –             da Italeaf S.p.A. (fino a un massimo di Euro 1,5 milioni), attraverso il conferimento di fabbricati industriali per una superficie complessiva di circa 1.200 mq circa e attraverso un conferimento in denaro scindibile, da offrire in opzione ai soci, per un controvalore di Euro 0,5 milioni;

 –             da Siralab Robotics per un importo massimo di Euro 0,1 milioni attraverso il conferimento in natura del know how relativo al progetto dell’unmanned ship vehicle denominato Trasibot.

Le operazioni consentiranno di mettere Skyrobotic nelle migliori condizioni per crescere in maniera consistente e veloce nel promettente settore della produzione industriale di sistemi aerei a pilotaggio remoto per usi civili e commerciali e di entrare anche nel segmento tecnologico dei droni navali. Attraverso gli aumenti di capitale la società raggiungerà, infatti, una capitalizzazione adeguata ad affrontare la sfida del mercato internazionale e a conseguire gli ambiziosi programmi industriali volti al conseguimento della leadership italiana del settore.

In particolare, grazie all’aumento di capitale in denaro, Skyrobotic potrà programmare la crescita delle attività produttive e affrontare il percorso di certificazione dei propri apparati presso gli enti preposti, mentre gli immobili industriali conferiti da Italeaf costituiranno il più grande centro Italiano per lo sviluppo e produzione industriale di droni. Il conferimento del robot acquatico da parte di Siralab Robotics, co-founder tecnologico della società, permetterà altresì l’ingresso di Skyrobotic, con un progetto già testato e utilizzato da istituzioni pubbliche per la tutela e la salvaguardia dell’ambiente, anche nel promettente mercato dei droni navali.

Il CDA ha conferito al Presidente, Stefano Neri, il mandato di convocare le Assemblee straordinarie degli Azionisti per deliberare sugli aumenti di capitale entro il 31 dicembre 2014.

Comunicato-Stampa_SKY_2014-11-17

22Ott 2014

Skyrobotic, società attiva nello sviluppo, progettazione, produzione in serie e commercializzazione di sistemi aeromobili a pilotaggio remoto (SAPR) nelle classi mini e micro per usi civili e commerciali, parte del gruppo Italeaf, è orgogliosa di annunciare di essere stata premiata quale “Migliore Impresa Europea per l’Innovazione e la Leadership nel settore dei droni civili” nell’ambito del prestigioso “IAIR Awards 2014 – European Edition”, consegnato ai consiglieri delegati Michele Feroli e Federico Zacaglioni a Milano, nella suggestiva location di Palazzo Mezzanotte, sede di Borsa Italiana.

Skyrobotic è stata premiata nell’ambito di una cerimonia alla quale hanno partecipato oltre 40 società come Philips, Subaru, BPC, Veeam Software, Deutsche Bank, Power Japan Plus, Eurasian Bank, B2X Care Solutions e durante la quale l’economista francese Thomas Piketty è stato nominato “Uomo più influente dell’anno” per il suo ultimo libro “Il capitale del XXI Secolo”.

Lo IAIR Corporate Award 2014 è stato assegnato all’azienda aeronautica italiana con la seguente motivazione: “Per essere la prima factory italiana di sistemi aerei a pilotaggio remoto, per la leadership dimostrata nel settore dei droni per uso civile curando l’intera filiera industriale: dalla progettazione all’integrazione di sistema fino alla produzione chiavi in mano di una gamma di prodotti adatta a coprire sia le esigenze di aziende che di operatori specializzati”.

Il presidente di Skyrobotic e del Gruppo Italeaf, Stefano Neri, ha così dichiarato:

Per una start up ad alto contenuto di innovazione e che vuole affermarsi sul mercato in grande crescita dei droni per uso civile come Skyrobotic, ottenere un riconoscimento di così elevato prestigio a pochi mesi dalla sua costituzione è motivo di grande orgoglio che coinvolge per intero il nostro gruppo industriale. Lo IAIR Corporate Award è uno stimolo ulteriore a proseguire nel percorso di crescita dell’azienda, che intende affacciarsi al più presto sugli scenari internazionali con una proposta interamente Made in Italy ad alto contenuto tecnologico e di innovazione. Il Gruppo Italeaf intende confermare il proprio impegno per la costruzione di una filiera di settore, creando valore per i nostri azionisti e nel contempo portando un importante contributo al sistema Paese per intercettare le opportunità di crescita e visione strategica in un settore come quello dei sistemi aerei a pilotaggio remoto con ampi margini di sviluppo nei prossimi anni”.

Gli IAIR AWARDS nascono dal comitato scientifico di IAIR e da quello internazionale della rivista Family Office insieme al team dedicato di corrispondenti provenienti da oltre 50 Paesi del mondo e specializzati negli ambiti economici, legali e finanziari. Secondo Alexa – Amazon e Google Page Rankings, gli IAIR AWARDS si posizionano al primo posto in quanto vantano visitatori più qualificati di altri premi legali e finanziari globali quali: Financial Times Wealth Monitor, The Wall Street Journal’ s Financial News, Reuters Hedgeworld, Legal 500, Chambers, IFLR 100, Euromoney, Hedge Fund Review, Expert Guides.

 

Skyrobotic S.r.l., con capitale sociale di Euro 1.030.000, è la società italiana di riferimento per il settore dei Sistemi a pilotaggio remoto (SAPR). Costituita nel dicembre 2013 e parte del gruppo Italeaf, è attiva nello sviluppo, produzione industriale e commercializzazione di droni civili e commerciali nelle classi mini e micro per il mercato professionale. Con un costante focus sull’innovazione, la società intende conseguire la leadership del settore professionale degli aeromobili a pilotaggio remoto, curando l’intera filiera industriale: dalla progettazione all’integrazione di sistema, fino alla produzione chiavi in mano di piattaforme robuste, pratiche ed efficaci per il settore del telerilevamento di prossimità.

Skyrobotic unisce il know how e l’esperienza decennale nel settore di Siralab Robotics, società ad alto contenuto tecnologico, e il track record, l’esperienza operativa e la capacità finanziaria di Italeaf, gruppo leader nei settori del cleantech e dell’industria innovativa.

Comunicato-Stampa_SKY_2014-10-22

24Set 2014
  • Sottoscritto un accordo di fornitura del multirotore SR-SF6 per il progetto “Belvedere in città” di Telecom Italia e Expo 2015 di Milano
  • Attraverso le riprese video curate da Fidogroup attraverso i droni Skyrobotic sarà possibile seguire l’avanzamento dei lavori nel cantiere dell’Esposizione Universale
  • La partnership strategica con Fidogroup ha permesso di integrare nell’architettura del sistema aereo a pilotaggio remoto Skyrobotic le tecnologie di acquisizione video più avanzate
  • Con questa operazione Skyrobotic si pone come soggetto industriale di riferimento per il mercato delle riprese cinematografiche e video, broadcast e streaming

Skyrobotic, attiva nel settore della progettazione, sviluppo e produzione industriale di Sistemi a pilotaggio remoto (droni) e parte del Gruppo Italeaf, e Fidogroup, leader nel settore dei servizi web e ICT con particolare attenzione alle tecnologie applicata agli eventi e alle iniziative di comunicazione, hanno siglato un accordo sinergico per la fornitura del multirotore SR-SF6 per il progetto “Belvedere in città” di Telecom Italia e Expo 2015 di Milano.

Da settembre chiunque potrà seguire l’avanzamento dei lavori nel cantiere dell’Esposizione Universale: ogni settimana in Expo Gate, che diventerà il “belvedere” sul sito espositivo in città, e sulle pagine web e i canali social di Expo 2015 e di Telecom Italia saranno proiettati i video catturati dai droni SR-SF6 Skyrobotic sull’area che ospiterà l’evento, grazie all’integrazione con le tecnologie di acquisizione video di Fidogroup.

L’accordo è stato presentato alla Triennale nell’ambito della cerimonia di apertura del nuovo spazio multifunzionale TIM4Expo, che ha l’obiettivo di far conoscere l’innovazione e le anteprime dei servizi e delle soluzioni ideate per l’Esposizione Universale.

Il progetto Belvedere in città ha preso il via nelle scorse settimane e darà modo di seguire le fasi finali del completamento dei lavori, fornendo ogni settimana le immagini dall’alto dei cantieri che saranno trasmesse all’interno di Expo Gate, sui siti web e canali social di Expo 2015 e di Telecom Italia.

Michele Feroli, consigliere delegato di Skyrobotic, ha così commentato:

I droni SR-SF6 Skyrobotic utilizzati sono dotati di sei rotori a propulsione elettrica di alta efficienza e sono controllati dall’ultima generazioni di autopiloti sviluppati dalla SkyRobotic in grado di forniture avanzate funzionalità automatiche nelle riprese video real time. Il sistema APR SkyRobotic dispone, tra l’altro di sistemi di terminazione del volo ridondanti, la possibilità di definire “No Fly Zone” e tutta una serie di funzionalità garantire la massima sicurezza del volo in ogni scenario operativo. Il sistema SR-SF6 nella configurazione specifiche per i rilievi di Expo è dotato di un sistema di payload stabilizzato e protetto dalle vibrazioni capace di ospitare telecamere, in particolare macchine fotografiche 4k, sensori a infrarossi e altri sistemi per il rilevamento delle caratteristiche ambientali. Il sistema ha una trasmissione video in grado di visualizzare a terra l’immagine ripresa dalla telecamera a bordo per permettere la corretta composizione delle inquadrature. Grazie alla partnership con Fidogroup e Telecom Italia siamo riusciti a sviluppare una forte integrazione tra lo standard LTE 4G per la comunicazione di dati ad alta velocità wireless, lo streaming video a terra e l’infrastruttura core del drone. L’effetto che si ottiene è altamente spettacolare e consente di sviluppare soluzioni basate su tecnologie Skyrobotic in grado di offrire un elevato valore aggiunto negli applicativi cinematografici e broadcast”.

Giovanni Cicu, amministratore delegato di Fidogroup, illustra:

Grazie a questa operazione confermiamo la nostra leadership nei servizi di ultima generazione a supporto dei più rilevanti eventi mediatici, istituzionali, finanziari, sportivi e di comunicazione realizzati in Italia e nel Mondo. Per il progetto Belvedere in città abbiamo utilizzato un sistema di produzione video a 4K, che consente la produzione di contenuti video con una risoluzione 4 volte superiore allo standard Full HD, con la possibilità di realizzare e rendere disponibili materiali filmati con dettagli, qualità e flessibilità infiniti”.

Per la realizzazione dei video sono state utilizzate camere Panasonic LUMIX 4K che consentono la migliore combinazione di peso del payload, qualità dell’immagine e prestazione del sistema aereo a pilotaggio remoto. Le attività di ripresa video vengono effettuate nel rispetto delle normative di riferimento, dei regolamenti ENAC e con i massimi accorgimenti per la sicurezza, l’affidabilità e la mitigazione di ogni rischio.

I video realizzati con i droni Skyrobotic saranno visionabili all’interno di TIM4Expo è uno spazio di 120 metri quadrati che rappresenta un punto di incontro per tutti i partner e che potrà essere anche utilizzato per ospitare mostre, eventi culturali, incontri sui temi del food, della sostenibilità e dell’eccellenza del Made in Italy. È una vetrina tecnologica, un luogo di informazione e sperimentazione che permetterà di far scoprire e di condividere l’intero eco-sistema digitale di Expo Milano 2015 e di avere una visione delle principali soluzioni innovative che saranno usate in futuro.

 

Skyrobotic S.r.l., con capitale sociale di Euro 1.030.000, è la società italiana di riferimento per il settore dei Sistemi a pilotaggio remoto (SAPR). Costituita nel dicembre 2013 e parte del gruppo Italeaf, è attiva nello sviluppo, produzione industriale e commercializzazione di droni civili e commerciali nelle classi mini e micro per il mercato professionale. Con un costante focus sull’innovazione, la società intende conseguire la leadership del settore professionale degli aeromobili a pilotaggio remoto, curando l’intera filiera industriale: dalla progettazione all’integrazione di sistema, fino alla produzione chiavi in mano di piattaforme robuste, pratiche ed efficaci per il settore del telerilevamento di prossimità. Skyrobotic unisce il know how e l’esperienza decennale nel settore di Siralab Robotics, società ad alto contenuto tecnologico, e il track record, l’esperienza operativa e la capacità finanziaria di Italeaf, gruppo leader nei settori del cleantech e dell’industria innovativa quotato sul sistema multilaterale di negoziazione NASDAQ OMX First North della Borsa di Stoccolma.

Comunicato stampa 

23Set 2014

Aggiornamenti dal cantiere Expo Milano 2015 grazie ai droni e al progetto “Belvedere in città”.
Fino ad aprile 2015 ogni settimana un drone partirà da una piazzola situata nel Sito Espositivo di EXPO 2015 e sorvolerà a diverse altezze il cantiere, riprendendo l’avanzamento dei lavori. La registrazione, o l’invio delle immagini in caso di diretta, avverrà con la telecamera collegata in 4G LTE TIM grazie a Fidogroup.

15Lug 2014

ATC Servizi e Skyrobotic: firmata una convenzione per attività sperimentali e formative sui sistemi aerei a pilotaggio remoto (SAPR) presso l’aviosuperficie “A. Leonardi”.

 Terni tra i centri di eccellenza nazionale nello sviluppo dell’industria dei droni civili e commerciali

ATC SERVIZI, società per azioni a capitale interamente pubblico che opera nei servizi complementari connessi alla mobilità e gestisce “in house providing” servizi e piano di sviluppo dell’Aviosuperficie “A. Leonardi” di Terni,e Skyrobotic, società con sede a Terni, attiva nello sviluppo, produzione in serie e commercializzazione di sistemi aeromobili a pilotaggio remoto (SAPR), parte del gruppo Italeaf, hanno firmato una convenzione per l’utilizzo dei servizi logistici e dell’assistenza al volo dell’area operativa e degli spazi aerei “protetti” (Notam) dello scalo aereo ternano per attività sperimentali e formative sui droni mini e micro per usi civili e commerciali, secondo quanto previsto dal recente Regolamento Enac “Mezzi Aerei a Pilotaggio Remoto”.

In particolare, Skyrobotic svolgerà presso l’Aviosuperficie di Maratta, a Terni, attività sperimentali per ricerca, e sviluppo e ai fini dell’ottenimento dell’omologazione dei sistemi aerei a pilotaggio remoto prodotti, attività di formazione e abilitazione all’uso dei droni con corsi teorici afferenti le “Regole dell’Aria”, (normativa ENAC) e corsi di addestramento operativo, attività di formazione con programmi applicativi afferenti le specifiche funzioni di lavoro aereo connesse all’uso del SAPR, ovvero fotogrammetria, ispezioni video, etc.

Continue reading

  • 1
  • 2