algoWatt @it

News from algoWatt

30Ott 2020
  • Esaminato l’andamento gestionale dei primi dieci mesi dell’esercizio: fatturato in crescita del 14,6%

Il Consiglio di amministrazione di algoWatt, GreenTech Solutions Company quotata sul mercato telematico azionario (MTA) di Borsa Italiana, riunitosi in data odierna, facendo seguito al comunicato stampa emesso in data 4 agosto 2020 al quale si rimanda, ha ritenuto opportuno rinviare qualsiasi decisione in merito all’approvazione del progetto di bilancio di esercizio e del bilancio consolidato al 31 dicembre 2019, nonché della relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2020, ad una successiva data. Ciò al fine di poter tener compiutamente conto, nell’approvazione di tali dati finanziari, degli impatti derivanti dalle necessarie interlocuzioni con il ceto creditorio, finalizzate a rimodulare e aggiornare il Piano di risanamento e rilancio attestato e il relativo Accordo Finanziario. Il predetto aggiornamento è necessario per consentire un riallineamento della manovra rispetto alla revisione del modello di business e, come comunicato in data 21 aprile 2020, per acquisire un quadro informativo completo alla luce degli impatti del COVID-19.

La data puntuale della riunione consiliare per l’approvazione del bilancio 2019, della relazione semestrale 2020 e per la convocazione dell’Assemblea dei soci sarà decisa dal CDA entro l’ultima decade di dicembre 2020 e comunicata al mercato con successivo comunicato stampa, nei modi stabiliti dalle disposizioni applicabili.

Il Consiglio di Amministrazione ha, inoltre, esaminato i dati gestionali relativi al fatturato di AlgoWatt SpA al 30 ottobre 2020, che evidenzia un sensibile miglioramento rispetto al dato dell’esercizio precedente. Nello specifico il fatturato al 30 ottobre 2020 di AlgoWatt SpA, con l’esclusione delle attività in dismissione, è pari a Euro 11,5 milioni e risulta in crescita del 14,6%, rispetto al corrispondente dato dell’esercizio precedente. Il suddetto dato non rappresenta l’ammontare dei ricavi della società alla medesima data, non tenendo conto, infatti, conto dei lavori eseguiti e non ancora fatturati, nonché del contributo dei progetti di ricerca, che si attesta a circa 1,6 milioni nei primi dieci mesi del 2020. Si tratta di un dato significativo soprattutto come indicatore di un miglioramento della generazione di cassa per la Società in un contesto economico non favorevole.

Il Consiglio di amministrazione di algoWatt ha, infine, approvato l’aggiornamento del Codice Etico della società, che sarà pubblicato sul sito internet www.algowatt.com nella sezione Investor relations/Corporate governance/Documenti societari e sul sistema di stoccaggio delle informazioni regolamentate 1Info all’URL www.1Info.it.

22Ott 2020
  • Il progetto ha ottenuto un finanziamento comunitario complessivo di Euro 6,1 milioni (Euro 0,4 milioni come quota parte riservata ad algoWatt)

 

algoWatt, greentech solutions company quotata sul mercato telematico azionario (MTA) di Borsa Italiana, comunica che in data 22 e 23 ottobre si terrà il kick-off meeting del progetto di ricerca VPP4Islands (Virtual Power Plant for Interoperable and Smart isLANDS), del quale è partner, per l’integrazione dei sistemi rinnovabili nelle isole con sistemi complessi di Virtual Power Plant (VPP).

Il progetto è stato finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito del programma Horizon 2020, con un contributo complessivo pari a Euro 6,1 milioni di euro circa (quota spettante ad algoWatt pari a Euro 0,4 milioni circa), suddiviso tra i componenti di un Consorzio formato da 2 grandi aziende, 1 DSO (operatore della distribuzione), 6 PMI, 3 università, 2 RTO (organizzazioni di trasmissione regionale), 3 comuni insulari e 2 organizzazioni no-profit.

VPP4Islands punta ad accelerare la transizione verso l’energia intelligente e verde e ad aiutare le isole a sfruttare il potenziale di efficienza energetica e gli approcci innovativi di stoccaggio, a promuovere la partecipazione attiva dei cittadini e a diventare autosufficienti nel settore energetico, riducendo al contempo i costi, le emissioni di gas serra e la dipendenza dall’olio combustibile pesante per la produzione di energia, creando nuove attività intelligenti, crescita e posti di lavoro qualificati a livello locale.

Per raggiungere questi obiettivi, il progetto VPP4Islands propone soluzioni disruptive basate sul concetto di Digital Twin (DT), sistemi di immagazzinamento virtuale dell’energia (Virtual Energy System Storage, VESS) e Distributed Ledger Technology (DLT) per rivoluzionare il concetto di Virtual Power Plant (VPP) e costruire comunità energetiche intelligenti. Per convalidare e valutare le soluzioni sono previsti casi d’uso significativi con l’impiego ed il coordinamento di diversi asset energetici in due isole principali (Formentera in Spagna e Gökçeada in Turchia). Le soluzioni qualificate VPP4Islands saranno poi replicate in altre tre isole (Bornholm in Danimarca, Bozcaada in Turchia e Grado in Italia), al fine di avviare piani energetici sostenibili ed intelligenti atti a promuovere su larga scala la sinergia e la flessibilità della combinazione di fonti di energia rinnovabile, integrate in un portafoglio di risorse unico. algoWatt valorizzerà la partecipazione al progetto consolidando le proprie competenze scientifiche e tecnologiche nel campo delle soluzioni green per la gestione integrata intelligente delle risorse energetiche.

08Ott 2020
  • Transitati circa 1,5 milioni di automezzi, tra vetture e mezzi commerciali, e più di 3,5 milioni di passeggeri
  • Il nuovo sistema di pedaggio e imbarco ha contribuito ad aumentare il distanziamento sociale e a gestire in sicurezza il traffico all’imbarco per la Sicilia durante l’emergenza COVID19

 

algoWatt, greentech solutions company quotata sul mercato telematico azionario (MTA) di Borsa Italiana, e Caronte & Tourist, società leader nei collegamenti marittimi tra la Sicilia e le sue Isole minori (ma che opera anche tratte sullo Stretto di Messina e in Sardegna, collegando anche – tramite CarTour – la Sicilia e Napoli), fanno il punto sulla prima fase, virtualmente conclusa, del più ampio progetto di riorganizzazione digitale delle attività del Terminal Ticketing C&T sito in prossimità dello svincolo autostradale di Villa San Giovanni.

Dall’attivazione del sistema di automazione al 30 settembre 2020 sono transitati dal porto di Villa San Giovanni circa 1,2 milioni di autovetture, più di 250 mila automezzi commerciali e più di 3,5 milioni di passeggeri.

Sono numeri lusinghieri, che evidenziano la perfetta operatività di un sistema del tutto nuovo eppure già da subito a regime.

L’automazione del terminal ex Villa Agip di Villa San Giovanni – ha dichiarato Vincenzo Franza, Ad del Gruppo Caronte &Touristoltre che velocizzare e snellire le procedure di ticketing ci ha consentito di incrementare la sicurezza dei passeggeri ai fini del contenimento della diffusione del virus COVID-19, riducendo le occasioni di contatto interpersonale e di ottimizzare l’impiego di risorse e i costi di gestione”.

Laura Bizzarri, managing director di algoWatt, ha affermato: “Per algoWatt si tratta di un progetto altamente qualificante, che rappresenterà uno standard di riferimento per l’automazione dei servizi di bigliettazione e gestione del traffico di accesso alle banchine e di imbarco in tutte le strutture portuali nazionali. Il lavoro svolto per Caronte & Tourist rappresenta un esempio pratico del contributo che la digitalizzazione può portare all’efficienza dei servizi di trasporto e della mobilità turistica, nonché alla sicurezza e alla salute dei passeggeri. algoWatt ha fornito il sistema chiavi in mano inclusivo di progettazione, acquisti da terzi, installazione, integrazione ed attivazione del sistema e test, corsi di addestramento del personale Caronte. Continuiamo inoltre a servire la società di navigazione con la manutenzione operativa del sistema”.

05Ott 2020
  • Saranno realizzati interventi “chiavi in mano” ed a “costo zero” per il cliente
  • Priorità alla costituzione di comunità energetiche rinnovabili e a progetti di autoconsumo collettivo

 

Italeaf SpA, holding di partecipazione, anuncia che la subsidiary algoWatt, greentech solutions company quotata sul mercato telematico azionario (MTA) di Borsa Italiana, ha avviato la nuova attività di General Contractor per le ristrutturazioni e le riqualificazioni energetiche con la formula del Superbonus e del Sismabonus del 110%, come previsto dal Decreto Rilancio.

In particolare, algoWatt opererà come promotore dell’operazione di riqualificazione, avendo strutturato – con appositi accordi quadro e impegni contrattuali – una rete operativa di professionisti, imprese, installatori e partner finanziari e assicurativi e coordinerà i fattori necessari per la realizzazione dell’intervento, garantendo un servizio “chiavi in mano”.

In qualità di General Contractor e con un team interno dedicato, la società rappresenterà l’unico referente per il committente e seguirà direttamente l’intero ciclo degli interventi: dal servizio di consulenza iniziale, legato alla fattibilità degli interventi di riqualificazione energetica e alla scelta di prodotti e servizi, al cronoprogramma dei lavori, dalla gestione del budget alla conduzione del cantiere, fino al rapporto con i fornitori e al disbrigo di tutti gli adempimenti burocratici, senza gravare sui clienti.

algoWatt si rivolgerà direttamente agli amministratori di condominio e agli altri soggetti interessati dal Decreto, operando prevalentemente con la formula del “costo zero per il cliente”, acquisendone il vantaggio fiscale grazie allo strumento di cessione del credito, ma in caso di particolari esigenze realizzerà riqualificazioni anche con la formula del coinvestimento del committente, laddove il progetto preveda interventi co-finanziati con Ecobonus (50%, 65%, ecc.) o altre formule agevolative. algoWatt, in qualità di General Contractor, acquisite le detrazioni fiscali del committente e trasformate in credito d’imposta per un importo corrispondente, accederà alla facoltà di successiva cessione ad istituzioni finanziarie, di credito o assicurative, certificando il possesso di tutti i requisiti di legge (miglioramento di due classi energetiche, o miglioramento sismico, congruità dei costi e rispetto dei requisiti minimi, asseverazione dell’intervento e visto di conformità).

L’esperienza della società nel settore energetico sarà, inoltre, determinante per promuovere progetti di autoconsumo, anche collettivo, dell’energia prodotta di costituzione delle cosiddette “comunità di energia rinnovabile”, con la finalità di migliorare l’efficienza energetica e salvaguardare l’ambiente, diminuendo l’impiego di combustibili fossili. Il Superbonus viene, infatti, riconosciuto anche per la realizzazione di comunità energetiche fino a 200 kW. Ai benefici estesi dal decreto Rilancio possono accedere anche i condomìni che costituiranno una comunità energetica, ottenendo i benefici del ritiro dedicato dell’energia immessa in rete oltre a ricevere sconti applicabili sulle componenti della bolletta.

Stefano Neri, Presidente e Amministratore delegato di algoWatt, ha così dichiarato:

Entriamo nel segmento della riqualificazione energetica e sismica del patrimonio immobiliare con la convinzione che gli interventi previsti dal Superbonus possano rappresentare un volano in termini di fatturato e quindi di margini per il Gruppo. Portiamo in questo nuovo business un notevole track record proveniente dalle due società che fondendosi hanno originato algoWatt. TerniEnergia ha alle spalle oltre 400 MW di impianti fotovoltaici installati, la realizzazione della prima isola energetica italiana dotata di sistemi di accumulo, un’attività consolidata di ESCO e una notevole esperienza di cantiere, Softeco Sismat porta in dote competenze tecnologiche e prodotti digitali per il building management, i telecontrolli e le nascenti Comunità energetiche. Abbiamo strutturato una proposta operativa completa, esaltando la capacità di fare rete con partner e aziende complementari, visto che interventi energetici come l’installazione di impianti solari o l’implementazione di soluzioni digitali per l’efficienza energetica, vanno associati ad altri di tipo edilizio, come la realizzazione del cappotto termico o i lavori previsti dal Sismabonus. Infine, algoWatt – con la sua identità di greentech solutions company per l’economia sostenibile – intende cogliere la sfida del new Green Deal e partecipare attivamente alla fase di stimolo della ripresa della nostra economia. Assumendo il ruolo di General Contractor in un’industria emergente, grazie a benefici fiscali che auspichiamo diventino strutturali come annunciato dal Governo, la nostra Società potrà valorizzare appieno quelle competenze volte a perseguire gli obiettivi di miglioramento dell’efficienza, riduzione dei consumi e diminuzione dell’impatto ambientale, divenendo uno dei protagonisti industriali della fase attuativa di incentivi e misure fiscali come Eco, Sisma e Superbonus”.

 

04Ago 2020

Italeaf SpA, holding di partecipazione, comunica che il Consiglio di Amministrazione della subsidiary algoWatt, GreenTech Solutions Company quotata sul mercato telematico azionario (MTA) di Borsa Italiana, riunitosi in data odierna, coadiuvato dal proprio Advisor finanziario, ha provveduto ad avviare con il ceto creditorio le interlocuzioni necessarie a rimodulare e aggiornare il Piano di risanamento e rilancio attestato e il relativo Accordo Finanziario necessari per consentire un riallineamento della manovra rispetto alla revisione del modello di business e, come comunicato in data 21 aprile 2020, per acquisire un quadro informativo completo alla luce degli impatti del COVID-19.

A tale fine, si ricorda che in data 30 settembre 2019 è intervenuta l’efficacia dell’accordo finanziario stipulato, inter alia, tra l’allora TerniEnergia S.p.A. (la “Società”) e le relative banche creditrici (l’“Accordo Finanziario”), in esecuzione del Piano di risanamento e rilancio redatto ex art. 67, terzo comma, lettera d), della legge fallimentare (il “Piano di Risanamento e Rilancio”), la cui versione definitiva è stata approvata dal consiglio di amministrazione in data 7 agosto 2019 (per una descrizione dei principali termini e condizioni di tale Piano di Risanamento si rinvia al comunicato stampa pubblicato in data 27 giugno 2019).

Tenuto conto dello stato di avanzamento di tale processo – del quale viene e sarà regolarmente informato il mercato – e della rilevanza dell’esito delle sopra citate interlocuzioni, finalizzate all’aggiornamento del Piano e alla rimodulazione dell’Accordo finanziario, il Consiglio di amministrazione ha, quindi, ritenuto opportuno rinviare qualsiasi decisione in merito all’approvazione del progetto di bilancio di esercizio e del bilancio consolidato al 31 dicembre 2019, nonché della relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2020, ad una successiva data, allo scopo di poter tener compiutamente conto, nell’approvazione di tali dati finanziari, degli impatti derivanti dalle riferite interlocuzioni.

La data puntuale della riunione consiliare per l’approvazione del bilancio 2019 e della semestrale 2020 e per la convocazione dell’Assemblea dei soci sarà decisa dal CDA entro l’ultima decade di ottobre 2020 e comunicata al mercato con successivo comunicato stampa, nei modi stabiliti dalle disposizioni applicabili.

27Lug 2020
  • Sviluppati con il contributo del dipartimento interno di R&S due sistemi basati sull’artificial intelligence per l’ottimizzazione dei flussi di produzione e la modellazione predittiva delle discariche
  • I due sistemi automatizzati sono stati implementati in un impianto di trattamento FORSU in Umbria e nella discarica di Monte Scarpino (GE)

Italeaf SpA, holding di partecipazione e primo company builder italiano attivo nei settori cleantech e smart innovation, quotata al NASDAQ First North Growth Market della Borsa di Stoccolma, comunica che la subsidiary algoWatt, GreenTech Solutions Company quotata sul mercato telematico azionario (MTA) di Borsa Italiana, ha aver portato a termine la progettazione e lo sviluppo in house di soluzioni software innovative basate sull’artificial intelligence (AI) e modelli predittivi applicate alla gestione degli impianti di waste management e smart environmental, che saranno commercializzate sotto l’umbrella brandAI Green”.

Il nuovo sistema di AI destinato alla gestione dei biodigestori, sia di trattamento FORSU sia alimentati a biomasse agricolo-zootecniche e denominato AI Green Digesto, è stato sviluppato utilizzando i dati e i parametri produttivi dell’impianto attivo a Nera Montoro in Umbria. Il sistema AI Green Digesto di algoWatt è un tool di supporto al gestore di impianto, per assumere decisioni ad elevato contenuto di efficienza e con la consapevolezza dell’effetto finale, grazie alle simulazioni e agli scenari elaborati dalle soluzioni di cognitive computing e machine learning.

La soluzione AI Green Dump è stata sviluppata per il monitoraggio della discarica mediante acquisizione dei parametri chimico fisici, sia in real time sia da fonti esterne (analisi di laboratorio, segnalazioni ARPA), per la modellazione predittiva del percolato a valle degli stress idrologici e meteo nelle discariche. Per quanto riguarda il meteo, il sistema acquisisce i livelli di allerta emessi dal CMIR ARPAL.

L’innovativa soluzione di intelligenza artificiale è stata adottata nella discarica di Monte Scarpino (Genova, la più alta tra quelle attive in Italia). La soluzione permette di attivare con 72 ore di anticipo i sistemi di sicurezza dell’impianto per minimizzare i rischi ambientali. Inoltre, grazie ai sistemi di machine learning, AiGreen Dump è in grado di migliorare la predizione degli scenari operativi e la gestione dell’impianto attraverso l’analisi e l’elaborazione dei dati storici.

“Negli ultimi 2 anni abbiamo completato la trasformazione di algoWatt in una greentech company che offre soluzioni per la gestione dell’energia e delle risorse naturali, con un’attenzione costante agli investimenti in ricerca e sviluppo – dichiara il Presidente e Amministratore Delegato di algoWatt, Stefano Neri – I sistemi implementati negli impianti di trattamento rifiuti in Umbria e Liguria hanno prodotto due casi di successo, che testimoniano come i sistemi di intelligenza artificiale diano un importante contributo tecnologico per gestire al meglio l’efficienza operativa e ridurre il rischio ambientale, preservando il territorio da potenziali contaminazioni. Grazie a questi sistemi, algoWatt è in grado di offrire al settore pubblico e privato piattaforme innovative e all’avanguardia, pienamente ecosostenibili”.

07Lug 2020
  • Cessione del ramo d’azienda della SPV Newcoenergy Srl relativo all’impianto, comprendente lavori di installazione, immobile e autorizzazioni alla società veicolo Calimera Bio Srl, costituita da Buttol Srl e Anaergia Srl
  • Corrispettivo dell’operazione pari a Euro 2,8 milioni

 Italeaf SpA, holding di partecipazione e primo company builder italiano attivo nei settori cleantech e smart innovation, quotata al NASDAQ First North Growth Market della Borsa di Stoccolma, annuncia che la subsidiary algoWatt, greentech solutions company quotata sul mercato telematico azionario (MTA) di Borsa Italiana, ha sottoscritto il contratto per la cessione del ramo d’azienda relativo all’impianto di biodigestione e produzione di biometano di Calimera (LE) di proprietà della SPV NewcoEnergy Srl.

Il ramo d‘azienda, comprendente i lavori di realizzazione in corso di ultimazione dello stesso biodigestore, dei terreni oggetto dell’intervento e delle relative autorizzazioni edilizie ed ambientali, è stato acquisito da Calimera Bio Srl, società veicolo appositamente costituita da Anaergia Srl e Buttol Srl, operativa nel settore dei servizi ambientali di elevata qualità attraverso un percorso di sviluppo sostenibile. Il corrispettivo dell’operazione è pari a circa Euro 2,8 milioni, interamente versati per cassa, che rappresenta anche l’incasso di algoWatt.

16Giu 2020

Italeaf SpA, holding di partecipazione e primo company builder italiano attivo nei settori cleantech e smart innovation, quotata al NASDAQ First North Growth Market della Borsa di Stoccolma, comunica che la subsidiary algoWatt, GreenTech Solutions Company quotata sul mercato telematico azionario (MTA) di Borsa Italiana, ha sottoscritto il contratto per lo sviluppo di una soluzione per la  gestione del servizio di trasporto flessibile a richiesta Tele-Bus operato da Miejskie Przedsiębiorstwo Komunikacyjne Spółka Akcyjna (MPK S.A.), operatore di trasporto pubblico con sede in Cracovia. algoWatt si è aggiudicata il contratto nell’ambito di una gara Europea e del relativo processo di selezione che ha coinvolto diversi altri provider multinazionali.

Il contratto prevede lo sviluppo della piattaforma per la gestione del servizio di trasporto pubblico a chiamata, che include l’applicativo per la pianificazione, ottimizzazione ed esecuzione del servizio da parte dell’operatore, la app dedicata al conducente per la gestione delle corse e quella per la prenotazione del servizio da parte dei singoli utenti. La soluzione che verrà fornita a MPK si basa sulla piattaforma PersonalBus, sviluppata nel corso degli anni da algoWatt, utilizzata con successo da molteplici operatori in Italia e recentemente rinnovata con le più recenti tecnologie.

Il contratto ha una durata di 30 mesi di cui 6 mesi per lo sviluppo e 24 mesi di manutenzione operativa per cui algoWatt si avvarrà di operatori locali.

MPK è uno dei maggiori operatori di trasporto pubblico della Polonia e la selezione della soluzione implementata da algoWatt dimostra ancora una volta la leadership dell’azienda nel settore della mobilità flessibile, costituendo una solida referenza per un possibile sviluppo del mercato estero.

10Giu 2020

Italeaf SpA, holding di partecipazione e primo company builder italiano attivo nei settori cleantech e smart innovation, quotata al NASDAQ First North Growth Market della Borsa di Stoccolma, comunica che la subsidiary algoWatt, GreenTech Solutions Company quotata sul mercato telematico azionario (MTA) di Borsa Italiana, in data 19 giugno con inizio alle ore 11.00, presenterà alla comunità finanziaria e industriale italiana con una web conference nazionale il nuovo impianto di depurazione delle acque di falda di Nera Montoro (TR) e di trattamento dei rifiuti liquidi industriali di proprietà di Purify Srl, Joint venture paritetica tra la stessa algoWatt e ATP Projects & Constructions Srl.

Sarà possibile partecipare alla web conference gratuita iscrivendosi al seguente URL: https://us02web.zoom.us/webinar/register/WN_Zzw5W_eYR6qE-4axWd9qQQ

L’evento, incentrato sui temi Bonifica e della rigenerazione industriale nella cornice del Green New Deal e delle priorità legate alla circular economy e alla digitalizzazione contenute nei programmi del Recovery fund UE, vedrà la partecipazione del sottosegretario al Ministero dell’ambiente, on. Roberto Morassut, e del sub-commissario straordinario alla bonifica delle acque del Ministero dell’ambiente, Stefano Vaccari.

05Giu 2020

Italeaf SpA, holding di partecipazione e primo company builder italiano attivo nei settori cleantech e smart innovation, quotata al NASDAQ First North Growth Market della Borsa di Stoccolma, comunica che la controllata algoWatt, greentech solutions company quotata sul mercato telematico azionario (MTA) di Borsa Italiana, ha acquisito due commesse da primario operatore nel settore ferroviario internazionale. Si tratta, in particolare, dello sviluppo di due sistemi SCADA (sistemi di controllo di supervisione e acquisizione dati) di diagnostica e manutenzione su piattaforme di mercato, in un settore, quello ferroviario appunto, fortemente energivoro. Il valore complessivo delle due commesse è pari a Euro 0,7 milioni.

algoWatt, nell’ambito delle attività previste, dovrà sviluppare funzionalità specifiche e interfacce dedicate utilizzabili dal gestore della rete ferroviaria con evidenti vantaggi economici. La tecnologia sarà applicabile sinergicamente tanto sulla rete tradizionale, quanto sulla rete ad alta velocità nella messa in servizio e nella manutenzione.