Latest News @it

Latest News

03Dic 2019
  • La Fusione per Incorporazione è stata approvata dal CDA di TerniEnergia e dall’Assemblea dei soci di Softeco
  • Obiettivo strategico della fusione è quello di genererà una “one smart company”, focalizzata sui settori a maggior valore aggiunto della trasformazione digitale nell’energia, nelle reti e nell’efficienza energetica, nei trasporti, nella mobilità, nell’industria ambientale e delle smart cities, nonché sulle attività tecnologiche e industriali del settore energetico
  • L’operazione prevista nel Piano di Risanamento e Rilancio del Gruppo

 

Il Consiglio di Amministrazione di TerniEnergia, smart company quotata sul mercato telematico azionario (MTA) di Borsa Italiana e parte del Gruppo Italeaf, e l’Assemblea dei Soci di Softeco Sismat Srl, riunita in seduta straordinaria, hanno approvato – in data odierna – l’operazione di fusione per incorporazione (di seguito anche la “Fusione”) in TerniEnergia di Softeco (società quest’ultima interamente controllata dalla stessa TerniEnergia), mediante approvazione del relativo progetto di fusione redatto ai sensi degli articoli 2501-ter e 2505, Codice Civile, e già reso pubblico ai sensi di legge.

La Fusione rientra nel quadro del disegno industriale e strategico, già reso noto al mercato con il comunicato stampa diffuso da TerniEnergia in data 30 ottobre 2019 e con il Piano industriale di Risanamento e Rilancio, la cui entrata in efficacia è stata comunicata in data 30 settembre 2019. In particolare, con la Fusione si avvierà la fase cruciale di turnaround industriale e operativo del Gruppo, che ha come obiettivo quello di completare il processo di rafforzamento delle attività comprese nel perimetro del comparto “IT e Digital”, riducendo quelle ad alta intensità di capitali del segmento “Utility Rinnovabili”. Sarà, così, possibile dare vita a una “one smart company” con un core business fortemente focalizzato su attività a maggior valore aggiunto nella smart energy e nella digital transformation per i settori delle reti e dell’efficienza energetica, dei trasporti e della mobilità, dell’industria ambientale e delle smart cities, nonché sulle attività tecnologiche e industriali del settore energetico.

Dal punto di vista organizzativo, si ritiene che la fusione consentirà di ottimizzare i processi decisionali e migliorare l’utilizzazione e la valorizzazione delle risorse e competenze attualmente esistenti nelle Società partecipanti alla fusione che, attraverso l’accorpamento delle attività in un unico soggetto giuridico, porterà ad un miglioramento dell’efficienza gestionale (societaria, contabile ed amministrativa), alla realizzazione di sinergie e alla riduzione dei costi complessivi, evitando la duplicazione di talune attività su due distinte entità giuridiche, con una conseguente maggiore razionalizzazione dei costi.

La delibera del Consiglio di Amministrazione di TerniEnergia, risultante da atto pubblico ai sensi dell’articolo 2505, comma 2, Codice Civile, sarà pubblicata, una volta iscritta nel Registro delle Imprese, sul sito internet www.ternienergia.com, sezione Investor Relations/Operazioni straordinarie (ove sono già presenti i documenti relativi alla Fusione), nonché messa a disposizione del pubblico presso la sede sociale e con le modalità previste dalla normativa vigente.

La stipula dell’atto di fusione è previsto avvenga entro il mese di febbraio 2020, una volta espletati gli ulteriori adempimenti civilistici previsti ai sensi di legge. Come previsto dall’art. 2501-ter, primo comma, n. 6 del Cod. Civ., la Fusione avrà effetto dal giorno successivo alla data dell’ultima iscrizione dell’atto di fusione presso il competente Registro delle Imprese, ovvero dal primo giorno del mese successivo dalla data dell’iscrizione dell’atto di fusione.

Considerato che l’efficacia della Fusione è prevista nel corso dell’anno 2020, ai fini contabili, le operazioni della Società Incorporanda saranno imputate al bilancio della Società Incorporante a partire dal primo giorno dell’esercizio in corso alla data in cui la Fusione ha avuto effetto, e, pertanto, dal 1° gennaio 2020.

 

TERNIENERGIA (TER.MI), costituita nel mese di Settembre del 2005 e parte del Gruppo Italeaf, è il primo abilitatore tecnologico globale italiano, impegnato a portare nel mondo soluzioni energetiche e per il recupero efficiente delle risorse, integrate e sostenibili. Organizzata in due linee di business strategiche (Assets e Smart solutions and services), con oltre 200 dipendenti e una presenza geografica con sedi commerciali in quasi tutti i Continenti, TerniEnergia sviluppa soluzioni, prodotti e servizi innovativi basati su tecnologie digitali e industriali per la filiera energetica, le reti, la smart mobility, l’automazione industriale, il recupero di risorse marginali.

TerniEnergia, anche attraverso le sue subsidiaries (Softeco Sismat, Greenled Industry, GreenAsm, Purify, Wisave, Ant Energy), persegue gli obiettivi di incremento della produzione di energia da fonti rinnovabili, del risparmio energetico e della riduzione delle emissioni, come stabilito dalla politica ambientale europea, e partecipa attivamente alla rivoluzione energetica della generazione elettrica distribuita e delle reti intelligenti, con innovative soluzioni digitali.

TerniEnergia è il partner ideale per grandi utility, operatori della distribuzione e gestori delle reti, produttori di energia, pubbliche amministrazioni, clienti industriali e investitori che intendono realizzare grandi progetti per la produzione di energia rinnovabile, sistemi e impianti moderni ad elevata efficienza energetica, soluzioni per la gestione e la manutenzione delle infrastrutture e degli impianti elettrici.

TerniEnergia, da leader del mercato internazionale fotovoltaico, ha completato la sua trasformazione in smart energy company e abilitatore tecnologico per l’uso sostenibile delle risorse, attraverso una completa offerta commerciale di soluzioni, lo sviluppo e fornitura di tecnologie digitali e la realizzazione di servizi e soluzioni “intelligenti” rivolte a clienti pubblici e privati nei settori emergenti.

TerniEnergia è quotata sul mercato telematico azionario (MTA) di Borsa Italiana.

14Nov 2019

TerniEnergia, smart company quotata sul mercato telematico azionario (MTA) di Borsa Italiana e parte del Gruppo Italeaf, comunica che la digital company Softeco Sismat è partner del progetto InGE, coordinato dal Comune di Genova e finanziato dalla misura CEF – Connecting Europe Facility 2014-2020 finalizzata a promuovere la crescita e la competitività attraverso investimenti infrastrutturali a livello europeo.

Il progetto ha ottenuto un contributo di circa 0,7 milioni di Euro, interamente finanziati dall’Unione Europea. Il finanziamento concesso dall’UE a Softeco è pari a Euro 0,2 milioni. L’obiettivo del progetto è lo studio e l’analisi delle strutture di supporto ICT per la realizzazione del nodo intermodale di Genova Erzelli.

In particolare, Softeco è coinvolta nell’analisi di servizi ICT innovativi per il trasporto intermodale da e per il nodo di Erzelli, attraverso l’identificazione di opportune soluzioni MaaS (Mobility-as-a-Service).

L’identificazione delle soluzioni tecnologiche e dei servizi ICT è finalizzata a mettere l’utente al centro dei servizi di trasporto, offrendo soluzioni di mobilità su misura in base alle esigenze individuali, semplificando accesso e fruizione e collegando diversi sistemi di trasporto. Gli altri partner del progetto sono il Comune di Genova, l’Università di Genova e l’Istituto Internazionale delle Comunicazioni (IIC).

 

TERNIENERGIA (TER.MI), costituita nel mese di Settembre del 2005 e parte del Gruppo Italeaf, è il primo abilitatore tecnologico globale italiano, impegnato a portare nel mondo soluzioni energetiche e per il recupero efficiente delle risorse, integrate e sostenibili. Organizzata in due linee di business strategiche (Assets e Smart solutions and services), con oltre 300 dipendenti e una presenza geografica con sedi commerciali in quasi tutti i Continenti, TerniEnergia sviluppa soluzioni, prodotti e servizi innovativi basati su tecnologie digitali e industriali per la filiera energetica, le reti, la smart mobility, l’automazione industriale, il recupero di risorse marginali.

TerniEnergia, anche attraverso le sue subsidiaries (Softeco Sismat, Greenled Industry, GreenAsm, Purify, Wisave, Ant Energy), persegue gli obiettivi di incremento della produzione di energia da fonti rinnovabili, del risparmio energetico e della riduzione delle emissioni, come stabilito dalla politica ambientale europea, e partecipa attivamente alla rivoluzione energetica della generazione elettrica distribuita e delle reti intelligenti, con innovative soluzioni digitali.

TerniEnergia è il partner ideale per grandi utility, operatori della distribuzione e gestori delle reti, produttori di energia, pubbliche amministrazioni, clienti industriali e investitori che intendono realizzare grandi progetti per la produzione di energia rinnovabile, sistemi e impianti moderni ad elevata efficienza energetica, soluzioni per la gestione e la manutenzione delle infrastrutture e degli impianti elettrici.

TerniEnergia, da leader del mercato internazionale fotovoltaico, ha completato la sua trasformazione in smart energy company e abilitatore tecnologico per l’uso sostenibile delle risorse, attraverso una completa offerta commerciale di soluzioni, lo sviluppo e fornitura di tecnologie digitali e la realizzazione di servizi e soluzioni “intelligenti” rivolte a clienti pubblici e privati nei settori emergenti.

TerniEnergia è quotata sul mercato telematico azionario (MTA) di Borsa Italiana.

14Nov 2019
  • Conclusa la cessione della seconda tranche di un perimetro complessivo di 22 impianti fotovoltaici a Mareccio Energia, piattaforma di aggregazione di asset in Italia di un primario fondo d’investimento, in partnership con lo sponsor LCF Alliance, attraverso la società veicolo Italia T1 Roncolo
  • Capacità complessiva degli impianti oggetto del closing pari a 4,8 MW
  • Incasso netto della seconda tranche per TerniEnergia pari a Euro 2,7 milioni circa (al netto del conto Escrow, pari a Euro 1 milione, e delle quote di minoranza della JV, pari a Euro 1,3 milioni)
  • Controvalore complessivo dell’operazione (Enterprise Value) pari a Euro 15 milioni circa
  • Parte del prezzo di acquisto, pari a Euro 1 milione, verrà versato su un conto Escrow a titolo di garanzia degli adempimenti e delle obbligazioni di indennizzo del Venditore
  • La transazione prevede l’assunzione da parte dell’acquirente di debiti finanziari legati agli impianti per Euro 10 milioni circa, dei quali Euro 4 milioni circa legati alla JV
  • L’operazione è stata realizzata nell’ambito del Piano di Risanamento e Rilancio del Gruppo TerniEnergia

 

TerniEnergia, smart company quotata sul MTA di Borsa Italiana e parte del Gruppo Italeaf, facendo seguito ai comunicati stampa diffusi rispettivamente in data 16 maggio 2019 e 6 giugno 2019, ai quali si fa riferimento, comunica che si è proceduto al closing per la cessione (da parte della stessa TerniEnergia, anche per il tramite di società partecipate) di una seconda tranche di n. 5 impianti fotovoltaici in Italia di potenza complessiva installata pari a 4,8 MW, del complessivo perimetro oggetto di contratti preliminari rappresentato da 22 impianti fotovoltaici per una potenza complessiva installata di 19,3 MW. Gli impianti oggetto dell’operazione sono stati ceduti alla società veicolo Italia T1 Roncolo, facente capo a Mareccio Energia, piattaforma di aggregazione di impianti fotovoltaici in Italia di un primario fondo d’investimento, in partnership con lo sponsor LCF Alliance.

Il prezzo complessivo per la cessione degli impianti è pari a Euro 5 milioni circa (Equity value), mentre l’incasso netto per TerniEnergia sarà pari a Euro 2,7 milioni circa (al netto del conto Escrow, pari a Euro 1 milione, e delle quote di minoranza della JV, sottoindicata, pari a Euro 1,3 milioni), che è stato corrisposto per cassa.

Il contratto di acquisizione è avvenuto previa costituzione di 2 Newco, EA NC SERRADEICONTI2 S.r.l., EA NC LEQUILE5E6 S.r.l. e nelle quali è stato conferito il portafoglio di asset composto complessivamente da n. 3 impianti di capacità complessiva pari a 2,9 MW circa di proprietà della società EnergiaAlternativa S.r.l..

Il prezzo di acquisto dei suddetti impianti è pari a circa 2,4 milioni di euro, corrispondente all’Equity value determinato alla data di riferimento del 30 giugno 2018 (Enterprise value complessivo pari a Euro 8,7 milioni circa). Parte del prezzo di acquisto, pari a Euro 1 milione, verrà mantenuto su un conto Escrow a titolo di garanzia degli adempimenti e delle obbligazioni di indennizzo del Venditore, e rilasciato poi all’avveramento di determinate condizioni espressamente stabilite dalle parti.

Inoltre, sono stati ceduti n. 2 impianti di potenza complessiva pari a 1,9 MW conferiti alla newco “SOLTARENTI NC PALMISANO PAPALE S.r.l., JV paritetica tra TerniEnergia e Ferrero Elettra. Il prezzo di acquisto per il 100% della SPV è pari a circa 2,6 milioni di euro, corrispondente all’Equity value determinato alla data di riferimento del 30 giugno 2018 (Enterprise value pari a Euro 6,6 milioni circa). L’operazione prevede anche l’assunzione da parte degli Acquirenti di debiti finanziari legati agli impianti per Euro 10 milioni circa, di cui Euro 4 milioni relativi agli impianti detenuti in JV.

TerniEnergia è stata assistita da Grimaldi Studio Legale, quale advisor legale, con un team coordinato dal Partner, avv. Annalisa Pescatori, e da EnVent Capital Markets come advisor finanziario. Italia T1 Roncolo S.r.l. e LCF Alliance sono state assistite dal Team Energy di Rödl & Partner, con un team capitanato dal Partner avv. Roberto Pera, in qualità di advisor legale.

 

TERNIENERGIA (TER.MI), costituita nel mese di Settembre del 2005 e parte del Gruppo Italeaf, è il primo abilitatore tecnologico globale italiano, impegnato a portare nel mondo soluzioni energetiche e per il recupero efficiente delle risorse, integrate e sostenibili. Organizzata in due linee di business strategiche (Assets e Smart solutions and services), con oltre 300 dipendenti e una presenza geografica con sedi commerciali in quasi tutti i Continenti, TerniEnergia sviluppa soluzioni, prodotti e servizi innovativi basati su tecnologie digitali e industriali per la filiera energetica, le reti, la smart mobility, l’automazione industriale, il recupero di risorse marginali.

TerniEnergia, anche attraverso le sue subsidiaries (Softeco Sismat, Greenled Industry, GreenAsm, Purify, Wisave, Ant Energy), persegue gli obiettivi di incremento della produzione di energia da fonti rinnovabili, del risparmio energetico e della riduzione delle emissioni, come stabilito dalla politica ambientale europea, e partecipa attivamente alla rivoluzione energetica della generazione elettrica distribuita e delle reti intelligenti, con innovative soluzioni digitali.

TerniEnergia è il partner ideale per grandi utility, operatori della distribuzione e gestori delle reti, produttori di energia, pubbliche amministrazioni, clienti industriali e investitori che intendono realizzare grandi progetti per la produzione di energia rinnovabile, sistemi e impianti moderni ad elevata efficienza energetica, soluzioni per la gestione e la manutenzione delle infrastrutture e degli impianti elettrici.

TerniEnergia, da leader del mercato internazionale fotovoltaico, ha completato la sua trasformazione in smart energy company e abilitatore tecnologico per l’uso sostenibile delle risorse, attraverso una completa offerta commerciale di soluzioni, lo sviluppo e fornitura di tecnologie digitali e la realizzazione di servizi e soluzioni “intelligenti” rivolte a clienti pubblici e privati nei settori emergenti.

TerniEnergia è quotata sul mercato telematico azionario (MTA) di Borsa Italiana.

07Nov 2019

Il Consiglio di Amministrazione di TerniEnergia, smart company quotata sul mercato telematico azionario (MTA) di Borsa Italiana e parte del Gruppo Italeaf, si è riunito in data odierna per la prima volta dopo la nomina da parte dell’Assemblea degli Azionisti tenutasi in data 6 novembre 2019.

Il CDA, in ottemperanza al Codice di Autodisciplina pubblicato da Borsa Italiana e a seguito delle modifiche avvenute nei componenti dell’organo amministrativo, ha effettuato la procedura di autovalutazione, esprimendo giudizio positivo circa l’adeguatezza delle proprie dimensioni, della propria composizione, della tipologia e varietà di competenze ed esperienze nel suo complesso, del proprio funzionamento e di quello dei Comitati che saranno costituiti al suo interno.

Il Consiglio di Amministrazione ha, inoltre, proceduto alla verifica della sussistenza dei requisiti di indipendenza previsti dalla normativa vigente in capo ai suoi componenti (in numero di 5, di cui 3 – Stefania Bertolini, Mario Marco Molteni e Paolo Piccini – in possesso dei requisiti di indipendenza previsti dall’art. 148 ter del T.U.F. e di quelli previsti dal Codice di Autodisciplina promosso da Borsa Italiana S.p.A.). Ad esito di tale valutazione, si conferma la sussistenza dei requisiti di indipendenza in capo ai tre amministratori qualificati come indipendenti.

Il Consiglio ha nominato Amministratore incaricato del Sistema di Controllo Interno e di Gestione dei Rischi il consigliere Laura Bizzarri.

Il Presidente Neri è stato nominato Amministratore delegato, con il conferimento dei poteri di ordinaria e straordinaria amministrazione, con deleghe specifiche al personale e all’ambiente

Laura Bizzarri, attualmente Amministratore delegato di Softeco Sismat Srl, è stata nominata consigliere esecutivo con ampi poteri di ordinaria e straordinaria amministrazione.

Il CDA ha, inoltre, confermato, l’istituzione al suo interno del Comitato Controllo e Rischi, del Comitato per le Operazioni con parti correlate e del Comitato Remunerazioni provvedendo a nominare, nelle persone dei consiglieri Stefania Bertolini, Mario Marco Molteni e Paolo Piccini, gli amministratori chiamati a far parte di ciascun comitato.

È stato nominato Lead Independent Director il consigliere Mario Marco Molteni.

La durata della nomina è pari a quella del Consiglio di Amministrazione, ovvero sino all’approvazione del bilancio relativo all’esercizio chiuso al 31 dicembre 2021. I curricula dei componenti dei suddetti comitati sono disponibili nel sito internet della Società all’indirizzo www.ternienergia.com.

Sulla base delle informazioni disponibili alla Società, nessuno dei Consiglieri detiene azioni TerniEnergia S.p.A., ad eccezione di Stefano Neri, che detiene direttamente n. 125.697 e indirettamente n. 19.867.102 azioni TerniEnergia S.p.A..

 

TERNIENERGIA (TER.MI), costituita nel mese di Settembre del 2005 e parte del Gruppo Italeaf, è il primo abilitatore tecnologico globale italiano, impegnato a portare nel mondo soluzioni energetiche e per il recupero efficiente delle risorse, integrate e sostenibili. Organizzata in due linee di business strategiche (Assets e Smart solutions and services), con oltre 300 dipendenti e una presenza geografica con sedi commerciali in quasi tutti i Continenti, TerniEnergia sviluppa soluzioni, prodotti e servizi innovativi basati su tecnologie digitali e industriali per la filiera energetica, le reti, la smart mobility, l’automazione industriale, il recupero di risorse marginali.

TerniEnergia, anche attraverso le sue subsidiaries (Softeco Sismat, Greenled Industry, GreenAsm, Purify, Wisave, Ant Energy), persegue gli obiettivi di incremento della produzione di energia da fonti rinnovabili, del risparmio energetico e della riduzione delle emissioni, come stabilito dalla politica ambientale europea, e partecipa attivamente alla rivoluzione energetica della generazione elettrica distribuita e delle reti intelligenti, con innovative soluzioni digitali.

TerniEnergia è il partner ideale per grandi utility, operatori della distribuzione e gestori delle reti, produttori di energia, pubbliche amministrazioni, clienti industriali e investitori che intendono realizzare grandi progetti per la produzione di energia rinnovabile, sistemi e impianti moderni ad elevata efficienza energetica, soluzioni per la gestione e la manutenzione delle infrastrutture e degli impianti elettrici.

TerniEnergia, da leader del mercato internazionale fotovoltaico, ha completato la sua trasformazione in smart energy company e abilitatore tecnologico per l’uso sostenibile delle risorse, attraverso una completa offerta commerciale di soluzioni, lo sviluppo e fornitura di tecnologie digitali e la realizzazione di servizi e soluzioni “intelligenti” rivolte a clienti pubblici e privati nei settori emergenti.

TerniEnergia è quotata sul mercato telematico azionario (MTA) di Borsa Italiana.

06Nov 2019

Risultato operativo e margini del Gruppo in crescita, grazie a un’azione di business sostenibile nel settore digitale e a processi aziendali più efficienti  

  • Approvata la Prima Sezione della Relazione sulla remunerazione prevista dall’art. 123-ter del TUF
  • Approvate le politiche di remunerazione e incentivazione
  • Nominato il Consiglio di Amministrazione di TerniEnergia S.p.A. con 5 membri e il suo Presidente, Stefano Neri, che resterà in carica per gli esercizi 2019, 2020 e 2021
  • Per la prima volta la maggioranza dei membri del CDA è composta da consiglieri indipendenti
  • Nominato il Collegio Sindacale di TerniEnergia S.p.A., che resterà in carica per gli esercizi 2019, 2020 e 2021
  • Approvata l’integrazione dell’art. 4 dello Statuto Sociale

 

L’Assemblea ordinaria e straordinaria degli Azionisti di TerniEnergia, smart company quotata sul mercato telematico azionario (MTA) di Borsa Italiana e parte del Gruppo Italeaf, si è riunita in data odierna con la presidenza di Stefano Neri.

 

Parte ordinaria

L’Assemblea degli Azionisti ha esaminato e approvato il progetto di bilancio e preso atto della presentazione del bilancio consolidato al 31 dicembre 2018.

 

RISULTATI DEL GRUPPO AL 31 DICEMBRE 2018

I ricavi sono pari a Euro 24,5 milioni. La contrazione rispetto all’esercizio precedente (Euro 28,5 milioni; – 14%) è attribuibile alla scelta di contenere l’attività relativa alla linea di business “consulting” della digital company Softeco Sismat e alla contrazione dell’attività di energy saving di TerniEnergia. Relativamente all’efficienza energetica, tale riduzione è dovuta alla situazione di tensione finanziaria del Gruppo, che ha impedito la prosecuzione delle attività secondo l’originario modello di business (“FTT – Finanziamento Tramite Terzi”). Il nuovo Piano di Risanamento e Rilancio prevede, infatti, un cambio nel business model del settore e l’avvio di nuovi progetti con la fornitura e installazione di sistemi tecnologici. Per quanto riguarda la riduzione dei ricavi dell’attività di consulting di Softeco, invece, la stessa è attribuibile a una scelta strategica della Società finalizzata all’efficienza e allo sviluppo di nuove soluzioni, che ha generato, da un lato, una riduzione dei costi fissi ma, contemporaneamente, ha consentito una notevole crescita di marginalità.

Grazie a tali azioni, l’EBITDA torna positivo attestandosi a Euro 1,7 milioni (Euro -1,8 milioni al 31 Dicembre 2017) con il contributo garantito in massima parte dalla crescita delle attività del settore digitale. Tali risultati evidenziano l’avvio della tendenza di riposizionamento strategico del Gruppo su settori a più alto valore aggiunto, che connotano lo sviluppo del business nel periodo di Piano. L’Ebitda Margin è pari al 7%, in miglioramento rispetto all’esercizio 2017.

Il Risultato Operativo Netto (EBIT) è pari a Euro -4 milioni (Euro -14 milioni al 31 Dicembre 2017), dopo ammortamenti per 4,5 milioni e accantonamenti e svalutazioni non ricorrenti per Euro 1,3 milioni. Al netto degli accantonamenti e delle svalutazioni non ricorrenti l’EBIT è pari a Euro -2,8 milioni, con un miglioramento rispetto all’anno precedente del 54%.

Il sensibile miglioramento evidenzia una tendenza di crescita dovuta alle azioni di riposizionamento del Gruppo effettuate dal management, in linea con le direttrici strategiche del Piano di Risanamento e Rilancio.

Il Risultato netto si attesta a Euro -10 milioni (Euro -40,5 milioni al 31/12/2017) con un miglioramento del 75,2% consentito dalle rilevanti svalutazioni registrate nell’esercizio precedente per le attività classificate come “in dismissione possedute per la vendita” o “Discontinued Operations”, secondo quanto previsto dal principio contabile internazionale IFRS 5. Le alienazioni previste sono operazioni finalizzate a sostenere il progetto di turnaround industriale, come previsto dal Piano di Risanamento e Rilancio. Il risultato ante imposte (EBT) delle attività continuative è pari a Euro -8,6 milioni (Euro -20,2 milioni al 21/12/2017; +57,3%).

La Posizione Finanziaria Netta è pari a Euro 65,2 milioni (Euro 104,3 milioni al 31/12/2017), in miglioramento del 37,5%.

Il Patrimonio Netto è pari a Euro 11,4 milioni (Euro 21,3 milioni al 31/12/2017). Il Patrimonio Netto tiene conto anche delle azioni proprie detenute in portafoglio, che ammontano a n° 1.012.224.

 

RISULTATI TERNIENERGIA S.P.A. AL 31 DICEMBRE 2018

I Ricavi netti si attestano a Euro 5,8 milioni (Euro 8,6 milioni al 31/12/2017). Il margine operativo lordo (EBITDA) è pari a Euro 1 milione (Euro -1,5 milioni al 31/12/2017). Il Risultato operativo netto (EBIT) è pari a Euro -0,5 milioni (Euro -4,8 milioni al 31/12/2017).

Il Risultato netto è negativo per Euro 6,3 milioni (Euro -42,2 milioni al 31/12/2017). La PFN ammonta a Euro 61,8 milioni (Euro 71,3 al 31/12/2017), mentre il Patrimonio netto si attesta a Euro 4,4 milioni (Euro 10,7 milioni al 31/12/2017).

 

PROVVEDIMENTI EX 2446 COD. CIV.

L’Assemblea ordinaria di TerniEnergia S.p.A., alla luce della situazione rilevante ex art. 2446 c.c. secondo quanto già comunicato in data 24 settembre 2019, ha deliberato:

(a) di prendere atto della situazione patrimoniale, economica e finanziaria della Società al 31 dicembre 2018, da cui risulta una perdita di Euro 6.337.444, per cui il Patrimonio Netto risulta così ridotto ad Euro 4.364.936 rispetto ad un capitale sociale pari a Euro 12.281.320;

(b) di avvalersi del disposto del comma 2 dell’art. 2446 del codice civile, e pertanto di rinviare l’eventuale necessaria riduzione del capitale in proporzione alle perdite accertate al momento dell’approvazione del progetto di bilancio per l’esercizio in chiusura al 31 dicembre 2019.

 

RELAZIONE SULLA REMUNERAZIONE EX ART. 123-TER D. LGS. 58/98

L’Assemblea ha approvato la Relazione sulla remunerazione degli Amministratori e dei Dirigenti con responsabilità strategiche prevista dall’art. 123-ter del D. Lgs. 58/98.

 

RINNOVO DEGLI ORGANI SOCIALI

L’Assemblea degli Azionisti ha nominato i componenti del Consiglio di Amministrazione, che resterà in carica per gli esercizi 2019, 2020 e 2021, fino alla data dell’Assemblea convocata per l’approvazione del bilancio al 31 dicembre 2021, il cui numero è stato determinato in 5 membri, rispetto ai 9 del precedente CDA. I consiglieri, proposti nella lista presentata dall’azionista di maggioranza Italeaf S.p.A., e votati dall’Assemblea sono: Stefano Neri, nato a Terni (TR) il 14/09/1959, il quale ha assunto la carica di Presidente; Laura Bizzarri nata a Foligno (PG) il 22/09/1971; Stefania Bertolini nata a Milano (MI) il 30/12/1968; Mario Marco Molteni nato a Varese (VA) il 18/09/1958; Paolo Piccini nato a Genova (GE) il 11/12/1960.

I Signori Stefania Bertolini, Mario Marco Molteni e Paolo Piccini hanno dichiarato di essere in possesso dei requisiti di indipendenza previsti dalle disposizioni vigenti, incluso il Testo Unico della Finanza, e dal Codice di Autodisciplina. Per la prima volta, la maggioranza dei membri del CDA è rappresentata da consiglieri indipendenti.

Nominati anche i 3 componenti del Collegio Sindacale e i 2 sindaci supplenti dalla lista n. 1, che resteranno in carica per gli esercizi 2019, 2020 e 2021: Ernesto Santaniello nato a Napoli (NA) il 06/09/1943, il quale ha assunto la carica di Presidente del Collegio Sindacale; Andrea Bellucci nato a Perugia (PG) il 10/11/1963, eletto sindaco effettivo; Simonetta Magni, nata a Terni (TR) il 18/02/1968, eletta a sindaco effettivo; Marco Chieruzzi nato a Terni (TR) il 30/04/1960, eletto sindaco supplente; Caterina Brescia, nata a Terni (TR) il 07/06/1971, eletta sindaco supplente.

 

DETERMINAZIONE DEL COMPENSO COMPLESSIVO DEGLI AMMINISTRATORI

L’Assemblea ordinaria degli Azionisti ha, infine, deliberato la politica della Società e del Gruppo in materia di remunerazioni e incentivazioni, che prevede:

(a) l’emolumento complessivo annuo imponibile del Consiglio di Amministrazione in Euro 310.000 oltre oneri e contributi di legge, oltre al rimborso delle spese sostenute in ragione dell’incarico;

(b) di determinare l’emolumento complessivo annuo lordo del Collegio Sindacale in Euro 70.000 oltre al rimborso delle spese sostenute in ragione dell’incarico.

 

Parte straordinaria

INTEGRAZIONE DELL’ART. 4 DELLO STATUTO SOCIALE

L’Assemblea Straordinaria degli Azionisti di TerniEnergia S.p.A. ha approvato, in data odierna, la modifica dell’art. 4 dello Statuto Sociale. La modifica è limitata all’integrazione del suddetto articolo con l’oggetto delle attività svolte dalla controllata Softeco Sismat S.r.l., in vista della fusione per incorporazione tra quest’ultima e TerniEnergia S.p.A. in attuazione del Piano di Risanamento e Rilancio asseverato ai sensi dell’art. 67, terzo comma, lett. d), del r.d. 267/42 e, in particolare, l’inserimento delle seguenti attività: “la progettazione, produzione, sviluppo, installazione e manutenzione di sistemi hardware, software e di apparati e componenti elettronici ed elettromeccanici per Information Technology, automazione e controllo”.

Tale integrazione non comporta alcun cambiamento significativo dell’attività svolta.

Il nuovo statuto della società, così come modificato dall’Assemblea degli Azionisti, sarà consultabile presso il meccanismo di stoccaggio autorizzato 1Info, all’indirizzo www.1info.it, presso Borsa Italiana e sul sito internet della Società www.ternienergia.com entro i termini di legge.

DEPOSITO DOCUMENTAZIONE

Il verbale dell’Assemblea sarà messo a disposizione del pubblico nei termini e con le modalità previste dalla normativa vigente.

Si rende noto che sono a disposizione del pubblico presso la sede della Società, sul sito internet www.ternienergia.com, (sezione Investor Relations/Bilanci e Relazioni), nonché presso il meccanismo di stoccaggio autorizzato 1Info, all’indirizzo www.1info.it, il Bilancio d’esercizio di TerniEnergia S.p.A. al 31 dicembre 2018, approvato dall’Assemblea degli Azionisti ed il Bilancio Consolidato del Gruppo TerniEnergia al 31 dicembre 2018, corredati della documentazione prevista dalle vigenti disposizioni.

Si rende inoltre noto che, sulla base delle informazioni disponibili alla Società, nessuno dei Consiglieri e dei Sindaci, detiene azioni TerniEnergia S.p.A., ad eccezione di Stefano Neri, che detiene direttamente n. 125.697 e indirettamente n. 19.867.102 azioni TerniEnergia S.p.A..

La documentazione relativa ai componenti del Consiglio di Amministrazione e Collegio Sindacale nominati, comprensiva di tutti i curricula vitae e dell’attestazione del possesso dei requisiti di indipendenza dei consiglieri indipendenti nominati è disponibile presso la sezione Investor Relations/Assemblea Azionisti del sito internet www.ternienergia.com.

 

Il Dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari, Dott. Filippo Calisti, dichiara, ai sensi del comma 2 dell’art. 154-bis del Testo Unico della Finanza, che l’informativa contabile contenuta nel presente comunicato corrisponde alle risultanze documentali, ai libri e alle scritture contabili.

 

TERNIENERGIA (TER.MI), costituita nel mese di Settembre del 2005 e parte del Gruppo Italeaf, è il primo abilitatore tecnologico globale italiano, impegnato a portare nel mondo soluzioni energetiche e per il recupero efficiente delle risorse, integrate e sostenibili. Organizzata in due linee di business strategiche (Assets e Smart solutions and services), con oltre 300 dipendenti e una presenza geografica con sedi operative e commerciali in quasi tutti i Continenti, TerniEnergia sviluppa soluzioni, prodotti e servizi innovativi basati su tecnologie digitali e industriali per la filiera energetica, le reti, la smart mobility, l’automazione industriale, il recupero di risorse marginali. TerniEnergia, anche attraverso le sue subsidiaries (Softeco Sismat, Greenled Industry, GreenAsm, Purify, Wisave, Ant Energy), persegue gli obiettivi di incremento della produzione di energia da fonti rinnovabili, del risparmio energetico e della riduzione delle emissioni, come stabilito dalla politica ambientale europea, e partecipa attivamente alla rivoluzione energetica della generazione elettrica distribuita e delle reti intelligenti, con innovative soluzioni digitali. TerniEnergia è il partner ideale per grandi utility, operatori della distribuzione e gestori delle reti, produttori di energia, pubbliche amministrazioni, clienti industriali e investitori che intendono realizzare grandi progetti per la produzione di energia rinnovabile, sistemi e impianti moderni ad elevata efficienza energetica, soluzioni per la gestione e la manutenzione delle infrastrutture e degli impianti elettrici. TerniEnergia, da leader del mercato internazionale fotovoltaico, ha completato la sua trasformazione in smart energy company e abilitatore tecnologico per l’uso sostenibile delle risorse, attraverso una completa offerta commerciale di soluzioni, lo sviluppo e fornitura di tecnologie digitali e la realizzazione di servizi e soluzioni “intelligenti” rivolte a clienti pubblici e privati nei settori emergenti.

TerniEnergia è quotata sul mercato telematico azionario (MTA) di Borsa Italiana.

30Ott 2019
  • Rinvio dell’approvazione del bilancio al 31 dicembre 2018

 

Il Consiglio di Amministrazione di Italeaf S.p.A. (“Italeaf” o la “Società”), holding di partecipazione attiva nei settori cleantech e smart innovation, quotata al Nasdaq First North, riunitosi in data odierna, alla luce dello stato avanzato dei negoziati in corso con i creditori finanziari, ha approvato l’aggiornamento del piano di risanamento e della manovra finanziaria che ne è parte (il “Piano”). A seguito di tale aggiornamento il Piano avrà un orizzonte temporale 2019-2022 e si tradurrà in un accordo di ristrutturazione ex articolo 182 bis r.d. 267/42, che Italeaf sottoscriverà con i creditori finanziari. Ai fini dell’attestazione di fattibilità del Piano rimane incaricato il dott. Massimo Bonamini (soggetto di comprovata esperienza nel settore), professionista nominato da tempo da Italeaf ai sensi dell’art. 182 bis r.d. 267/42, mentre advisor legale di Italeaf è lo studio Orrick.

Il Piano, predisposto con l’ausilio di KPMG in qualità di advisor industriale e finanziario, ha l’obiettivo di conseguire il risanamento della Società.

Il Piano aggiornato riflette le linee guida del Piano approvato dal Cda e comunicato nelle sue linee guida strategiche al mercato il 28 marzo 2019 e le modifiche riguardano sostanzialmente:

(a)        l’orizzonte del Piano che è stato limitato al periodo 2019-2022 con conseguente riduzione dei tempi di rimborso dell’esposizione verso i creditori aderenti;

(b)        le operazioni straordinarie a sostegno del Piano e del rimborso dei creditori tra le quali è stata inserita la dismissione di tutti gli immobili di proprietà di Italeaf (non solo Nera Montoro) e di tutte le partecipazioni (non solo di quelle in Italeaf Real Estate) ad eccezione delle azioni di TerniEnergia per le quali è stata prevista una dismissione in misura ridotta e variabile in funzione del prezzo medio delle azioni e dell’esito delle operazioni straordinarie;

(c)        la forma del processo di risanamento per il quale come detto sopra è stato optato per un procedimento ex articolo 182 bis r.d. 267/42, in luogo del piano attestato di cui all’articolo 67, comma 3 lett. d) L.F. in ragione dell’estensione delle operazioni straordinarie.

Il Consiglio di Amministrazione di Italeaf ha, quindi, deliberato di proseguire le trattative con il ceto creditorio sulla base del Piano aggiornato con l’obiettivo di concludere le stesse e perfezionare gli accordi con i creditori non appena praticabile, considerata l’intervenuta formalizzazione e efficacia dell’accordo finanziario e del Piano di risanamento tra la controllata TerniEnergia e il ceto bancario, come comunicato in data 30 settembre 2019.

Infine, facendo seguito a quanto comunicato in data 28 agosto 2019, il Consiglio di Amministrazione di Italeaf ha ritenuto opportuno rinviare qualsiasi decisione in merito alla approvazione del progetto di bilancio di esercizio, del bilancio consolidato al 31 dicembre 2018 e della relazione semestrale al  30 giugno 2019 ad una data da definire successiva al completamento dei negoziati con il ceto bancario, e comunque entro il 31 dicembre 2019, allo scopo di poter tenere compiutamente conto nella approvazione di tali dati finanziari degli impatti derivanti dalla definizione dell’accordo di ristrutturazione. 

30Ott 2019
  • L’operazione prevista nel Piano di Risanamento e Rilancio del Gruppo TerniEnergia
  • La fusione genererà una “one smart company”, focalizzata sui settori a maggior valore aggiunto della trasformazione digitale nell’energia, nelle reti e nell’efficienza energetica, nei trasporti, nella mobilità, nell’industria ambientale e delle smart cities, nonché sulle attività tecnologiche e industriali del settore energetico
  • Obiettivo della fusione è quello di rafforzare le attività comprese nel perimetro del comparto “IT e Digital”, riducendo quelle ad alta intensità di capitali del segmento “Utility Rinnovabili”, con conseguente miglioramento gestionale, riduzione dei costi operativi e recupero della generazione di valore

 

Il Consiglio di Amministrazione di TerniEnergia, smart company quotata sul mercato telematico azionario (MTA) di Borsa Italiana e parte del Gruppo Italeaf, e il Consiglio di Amministrazione di Softeco Sismat Srl, digital company del Gruppo, hanno approvato – in data odierna – la proposta di fusione per incorporazione della Società interamente controllata Softeco Sismat Srl nella controllante TerniEnergia S.p.A., nonché il relativo progetto di fusione (di seguito anche la “Fusione”).

Finalità della fusione

L’operazione approvata rappresenta una delle iniziative mirate ad un miglioramento dell’efficienza della gestione da attuarsi nell’ambito del Piano di Risanamento e Rilancio del Gruppo TerniEnergia 2018-2022.

Attraverso la fusione si avvierà la fase cruciale di turnaround industriale e operativo del Gruppo, che ha come obiettivo quello di completare il processo di rafforzamento delle attività comprese nel perimetro del comparto “IT e Digital”, riducendo quelle ad alta intensità di capitali del segmento “Utility Rinnovabili”. Sarà, così, possibile dare vita a una “one smart company” con un core business fortemente focalizzato su attività a maggior valore aggiunto nella smart energy e nella digital transformation per i settori delle reti e dell’efficienza energetica, dei trasporti e della mobilità, dell’industria ambientale e delle smart cities, nonché sulle attività tecnologiche e industriali del settore energetico. La Società post-fusione avrà, quindi, l’identità di abilitatore tecnologico per consentire ai propri clienti di affrontare in maniera ottimale la transizione energetica e la trasformazione digitale, con servizi e soluzioni valorizzate dall’integrazione tra le competenze tecnologiche e informatiche di Softeco Sismat e quelle industriali, di sviluppo impiantistico, di asset management nei settori delle energie rinnovabili e dell’ambiente di TerniEnergia.

La Società, più efficiente e più sostenibile e quindi nella posizione di generare valore da questa evoluzione, potrà focalizzarsi sul business delle soluzioni innovative, che consentono la valorizzazione delle potenzialità offerte – in un quadro di radicale cambiamento – dall’Information Technology e dalla trasformazione digitale (One smart company).

Dal punto di vista organizzativo, si ritiene che la fusione consentirà di ottimizzare i processi decisionali e migliorare l’utilizzazione e la valorizzazione delle risorse e competenze attualmente esistenti nelle Società partecipanti alla fusione che, attraverso l’accorpamento delle attività in un unico soggetto giuridico, porterà ad un miglioramento dell’efficienza gestionale (societaria, contabile ed amministrativa), alla realizzazione di sinergie e alla riduzione dei costi complessivi, evitando la duplicazione di talune attività su due distinte entità giuridiche, con una conseguente maggiore razionalizzazione dei costi.

Modalità, termini e tempistica della fusione

Poiché il capitale sociale di Softeco Sismat Srl è interamente detenuto da TerniEnergia S.p.A., la fusione verrà attuata secondo la procedura semplificata di cui all’articolo 2505 del codice civile. Come previsto dall’art. 2501-ter, primo comma, n. 6 del Cod. Civ., la Fusione avrà effetto dal giorno successivo alla data dell’ultima iscrizione dell’atto di fusione presso il competente Registro delle Imprese, ovvero dal primo giorno del mese successivo dalla data dell’iscrizione dell’atto di fusione.

Considerato che l’efficacia della Fusione è prevista nel corso dell’anno 2020, ai fini contabili, le operazioni della Società Incorporanda saranno imputate al bilancio della Società Incorporante a partire dal primo giorno dell’esercizio in corso alla data in cui la Fusione ha avuto effetto, e, pertanto, dal 1° gennaio 2020.

Alla Data di Efficacia della Fusione le quote rappresentative del capitale sociale di Softeco Sismat Srl verranno annullate senza concambio. Conseguentemente, TerniEnergia non procederà ad alcun mutamento del proprio capitale sociale (e conseguentemente emissione di nuove azioni, il cui numero risulterà pertanto invariato) e assumerà nel proprio patrimonio gli elementi attivi e passivi sulla base dei valori contabili degli stessi, così come risulteranno nella contabilità di Softeco Sismat alla Data di Efficacia della Fusione.

La fusione in oggetto è inoltre esente dall’applicazione della Procedura per la disciplina delle operazioni con parti correlate di TerniEnergia S.p.A., in quanto è effettuata con Società controllata e non vi sono interessi significativi di altre parti correlate di TerniEnergia; è inoltre esclusa dall’obbligo di pubblicazione del documento informativo di cui all’art. 70 del Regolamento Emittenti Consob n. 11971/1999, non ricorrendone i presupposti di legge.

Deposito della documentazione

TerniEnergia rende noto, ai sensi dell’art. 70 del Regolamento Consob n.11971/1999, l’avvenuto deposito presso la sede sociale in Narni fraz. Nera Montoro, Strada dello Stabilimento n. 1, presso Borsa Italiana S.p.A. e nel sito internet della www.ternienergia.com / Investor relations / Operazioni straordinarie del Progetto di fusione per incorporazione in TerniEnergia S.p.A. della Società interamente posseduta Softeco Sismat Srl, unitamente alle situazioni patrimoniali di Softeco e di TerniEnergia al 31 Luglio 2019, redatte ai sensi dell’art. 2501-quater del Codice Civile.

Si segnala altresì l’avvenuto deposito, presso la sede sociale, dei bilanci degli ultimi tre esercizi delle Società partecipanti alla fusione con le inerenti relazioni.

Ai sensi dell’art. 2505 comma 2 del Codice Civile le deliberazioni concernenti la fusione verranno adottate, decorsi i termini di legge, dal Consiglio di Amministrazione con deliberazione risultante da atto pubblico.

 

TERNIENERGIA (TER.MI), costituita nel mese di Settembre del 2005 e parte del Gruppo Italeaf, è il primo abilitatore tecnologico globale italiano, impegnato a portare nel mondo soluzioni energetiche e per il recupero efficiente delle risorse, integrate e sostenibili. Organizzata in due linee di business strategiche (Assets e Smart solutions and services), con oltre 300 dipendenti e una presenza geografica con sedi operative e commerciali in quasi tutti i Continenti, TerniEnergia sviluppa soluzioni, prodotti e servizi innovativi basati su tecnologie digitali e industriali per la filiera energetica, le reti, la smart mobility, l’automazione industriale, il recupero di risorse marginali. TerniEnergia, anche attraverso le sue subsidiaries (Softeco Sismat, Greenled Industry, GreenAsm, Purify, Wisave, Ant Energy), persegue gli obiettivi di incremento della produzione di energia da fonti rinnovabili, del risparmio energetico e della riduzione delle emissioni, come stabilito dalla politica ambientale europea, e partecipa attivamente alla rivoluzione energetica della generazione elettrica distribuita e delle reti intelligenti, con innovative soluzioni digitali. TerniEnergia è il partner ideale per grandi utility, operatori della distribuzione e gestori delle reti, produttori di energia, pubbliche amministrazioni, clienti industriali e investitori che intendono realizzare grandi progetti per la produzione di energia rinnovabile, sistemi e impianti moderni ad elevata efficienza energetica, soluzioni per la gestione e la manutenzione delle infrastrutture e degli impianti elettrici. TerniEnergia, da leader del mercato internazionale fotovoltaico, ha completato la sua trasformazione in smart energy company e abilitatore tecnologico per l’uso sostenibile delle risorse, attraverso una completa offerta commerciale di soluzioni, lo sviluppo e fornitura di tecnologie digitali e la realizzazione di servizi e soluzioni “intelligenti” rivolte a clienti pubblici e privati nei settori emergenti.

TerniEnergia è quotata sul mercato telematico azionario (MTA) di Borsa Italiana.

24Ott 2019

TerniEnergia, smart company quotata sul mercato telematico azionario (MTA) di Borsa Italiana e parte del Gruppo Italeaf, comunica che la digital company Softeco Sismat ha sottoscritto un accordo di collaborazione con Ailux Srl, digital connection company, per sviluppare soluzioni innovative per i servizi di aggregazione di flessibilità delle risorse elettriche (UVAM).

L’alleanza strategica prevede la realizzazione e commercializzazione di una piattaforma di gestione di Unità Virtuali Aggregate Miste (UVAM) denominata LIBRAX, per partecipare al Mercato dei Servizi di Dispacciamento (MSD) del Sistema Elettrico come previsto dai progetti pilota di Terna.

L’accordo punta a realizzare una soluzione end-to-end per l’intero processo operativo dei BSP (Balancing Service Providers) che automatizza l’intero processo operativo (misura, comunicazione con Terna, esecuzione disposizioni, monitoraggio dei comandi, offerte sul mercato MSD/MB) ed è ampiamente interoperabile con business process aziendale. Per fornire un outsourcing completo dell’operatività del BSP, il progetto prevede, inoltre, la realizzazione di un Centro di Controllo Virtuale conforme ai requisiti del “Regolamento UVAM” e la gestione e commercializzazione di LIBRAX e del servizio fornito tramite lo stesso Centro di controllo.

La partnership, di durata triennale, consentirà di valorizzare il know-how di due realtà leader nei propri mercati di riferimento: Softeco nello sviluppo di tecnologie ICT e di soluzioni hardware e software per la digital energy e Ailux nella progettazione e realizzazione di soluzioni basate sulla maggior parte delle tecnologie di comunicazione digitale.

LIBRAX sarà rivolta allo sviluppo di un nuovo segmento di mercato formato, tra gli altri, da potenziali clienti come società di servizi a operatori del mercato, utilities, trader, gestori/operatori di siti di produzione o consumo, società consortili di acquisto, vendita e rivendita.

La soluzione potrà essere fornita sia come installazione in house presso il data centre del BSP che come servizio (UVAx-aaS), in modo da sollevare il cliente dalla necessità di dover predisporre un proprio centro servizi presidiato e ad alta affidabilità.

TERNIENERGIA (TER.MI), costituita nel mese di Settembre del 2005 e parte del Gruppo Italeaf, è il primo abilitatore tecnologico globale italiano, impegnato a portare nel mondo soluzioni energetiche e per il recupero efficiente delle risorse, integrate e sostenibili. Organizzata in due linee di business strategiche (Assets e Smart solutions and services), con oltre 300 dipendenti e una presenza geografica con sedi operative e commerciali in quasi tutti i Continenti, TerniEnergia sviluppa soluzioni, prodotti e servizi innovativi basati su tecnologie digitali e industriali per la filiera energetica, le reti, la smart mobility, l’automazione industriale, il recupero di risorse marginali. TerniEnergia, anche attraverso le sue subsidiaries (Softeco Sismat, Greenled Industry, GreenAsm, Purify, Wisave, Ant Energy), persegue gli obiettivi di incremento della produzione di energia da fonti rinnovabili, del risparmio energetico e della riduzione delle emissioni, come stabilito dalla politica ambientale europea, e partecipa attivamente alla rivoluzione energetica della generazione elettrica distribuita e delle reti intelligenti, con innovative soluzioni digitali. TerniEnergia è il partner ideale per grandi utility, operatori della distribuzione e gestori delle reti, produttori di energia, pubbliche amministrazioni, clienti industriali e investitori che intendono realizzare grandi progetti per la produzione di energia rinnovabile, sistemi e impianti moderni ad elevata efficienza energetica, soluzioni per la gestione e la manutenzione delle infrastrutture e degli impianti elettrici. TerniEnergia, da leader del mercato internazionale fotovoltaico, ha completato la sua trasformazione in smart energy company e abilitatore tecnologico per l’uso sostenibile delle risorse, attraverso una completa offerta commerciale di soluzioni, lo sviluppo e fornitura di tecnologie digitali e la realizzazione di servizi e soluzioni “intelligenti” rivolte a clienti pubblici e privati nei settori emergenti. TerniEnergia è quotata sul mercato telematico azionario (MTA) di Borsa Italiana.

AILUX è una azienda attiva nel settore dei sistemi e delle apparecchiature per telecontrollo di sottostazioni elettriche, cabine primarie e secondarie, apparati IOT per l’industria, hardware per infrastrutture destinate al bilanciamento della rete elettrica, unità per il monitoraggio e difesa della rete elettrica, cybersecurity ed altre applicazioni affini.

10Ott 2019
  • L’impianto è dotato di soluzioni per ticketing, smart payment e controllo degli accessi per i veicoli
  • Il progetto ha l’obiettivo di automatizzare e velocizzare i processi di pagamento dei pedaggi e di imbarco sui traghetti, ottimizzando conseguentemente le risorse ed i costi di gestione operativa della committente
  • Il terminale di Villa Agip è stato pienamene operativo durante tutta la fase estiva di elevato traffico funzionando regolarmente

 

TerniEnergia, smart company quotata sul mercato telematico azionario (MTA) di Borsa Italiana e parte del Gruppo Italeaf, comunica che la digital company del Gruppo, Softeco Sismat, ha completato e consegnato a Caronte & Tourist, società leader nei collegamenti marittimi da e per il Centro Italia, il primo terminale (Villa Agip) previsto in un ampio progetto di riorganizzazione digitale delle attività del terminale portuale di Villa San Giovanni per il trasporto marittimo verso la Sicilia.

L’impianto completato in linea con il cronoprogramma operativo è previsto nel contratto siglato nel gennaio 2018, che prevede la fornitura di soluzioni per la bigliettazione (ticketing), il pagamento dei pedaggi (smart payment) e il controllo degli accessi per l’instradamento dei veicoli per un importo complessivo di circa Euro 2,1 milioni. Il progetto, del quale è stata completata la prima fase, si concluderà nel 2020 e ha l’obiettivo di automatizzare e velocizzare i processi di pagamento dei pedaggi e di imbarco sui traghetti della tratta Villa San Giovanni-Messina, ottimizzando conseguentemente le risorse ed i costi di gestione operativa della committente.

Softeco ha completato e consegnato il primo dei due terminali distinti che formano il terminal Caronte. L’impianto denominato “Villa Agip”, prevede la canalizzazione del traffico veicolare su corsie predisposte al riconoscimento della classe di veicolo ed al pagamento del pedaggio tramite casse automatiche o corsie Telepass. Effettuato il pagamento, i veicoli vengono instradati, tramite la viabilità ordinaria, verso il terminale operativo di imbarco di Villa Mare a Villa San Giovanni per procedere all’imbarco vero e proprio.

Sono stati attivati sistemi di vendita titoli di viaggio e di pagamento automatico dei pedaggi (corsie veicolari) integrando i sistemi di controllo degli accessi, il riconoscimento automatico della classe del veicolo, la bigliettazione automatica tramite sistemi cash, cash-less e Telepass e, infine, l’instradamento dei veicoli al terminale di imbarco secondo logiche di scenario predefinite attivabili in funzione delle esigenze operative del committente.

Tutti i sistemi forniti da Softeco ed acquistati da Terze Parti (barriere di controllo, fotocellule, semafori, spire rilevamento presenza veicoli) sono stati integrati in un’unica piattaforma di automazione e telecontrollo basata sulla linea di prodotto proprietaria Rtu-GO. Il sistema di supervisione, imperniato su una personalizzazione della soluzione proprietaria Adverto, si interfaccia con i seguenti dispositivi:

  • Casse Sigma
  • Telecamere riconoscimento targa Tattile
  • Sistema gestione tariffaria TBridge
  • Sistema di classificazione autoveicoli Sick
  • Telepass
  • Colonnine lettura ticket
  • Colonnina emissione ticket
  • Telecamera di occupazione corsia

Softeco ha fornito il sistema chiavi in mano inclusivo di progettazione, acquisti da terzi, installazione, integrazione ed attivazione del sistema e test, corsi di addestramento del personale Caronte.

Il terminale di Villa Agip è stato operativo durante tutta la fase estiva di elevato traffico funzionando regolarmente. La digital company del Gruppo TerniEnergia continua a supportare Caronte, avendo in gestione la manutenzione operativa del sistema.

 

TERNIENERGIA (TER.MI), costituita nel mese di Settembre del 2005 e parte del Gruppo Italeaf, è il primo abilitatore tecnologico globale italiano, impegnato a portare nel mondo soluzioni energetiche e per il recupero efficiente delle risorse, integrate e sostenibili. Organizzata in due linee di business strategiche (Assets e Smart solutions and services), con oltre 300 dipendenti e una presenza geografica con sedi commerciali in quasi tutti i Continenti, TerniEnergia sviluppa soluzioni, prodotti e servizi innovativi basati su tecnologie digitali e industriali per la filiera energetica, le reti, la smart mobility, l’automazione industriale, il recupero di risorse marginali.

TerniEnergia, anche attraverso le sue subsidiaries (Softeco Sismat, Greenled Industry, GreenAsm, Purify, Wisave, Ant Energy), persegue gli obiettivi di incremento della produzione di energia da fonti rinnovabili, del risparmio energetico e della riduzione delle emissioni, come stabilito dalla politica ambientale europea, e partecipa attivamente alla rivoluzione energetica della generazione elettrica distribuita e delle reti intelligenti, con innovative soluzioni digitali.

TerniEnergia è il partner ideale per grandi utility, operatori della distribuzione e gestori delle reti, produttori di energia, pubbliche amministrazioni, clienti industriali e investitori che intendono realizzare grandi progetti per la produzione di energia rinnovabile, sistemi e impianti moderni ad elevata efficienza energetica, soluzioni per la gestione e la manutenzione delle infrastrutture e degli impianti elettrici.

TerniEnergia, da leader del mercato internazionale fotovoltaico, ha completato la sua trasformazione in smart energy company e abilitatore tecnologico per l’uso sostenibile delle risorse, attraverso una completa offerta commerciale di soluzioni, lo sviluppo e fornitura di tecnologie digitali e la realizzazione di servizi e soluzioni “intelligenti” rivolte a clienti pubblici e privati nei settori emergenti.

TerniEnergia è quotata sul mercato telematico azionario (MTA) di Borsa Italiana.

01Ott 2019

TerniEnergia smart company quotata sul mercato telematico azionario (MTA) di Borsa Italiana e parte del Gruppo Italeaf, facendo seguito al comunicato stampa diffuso in data 20 settembre 2019 al quale si rinvia, rende noto che in data odierna, a seguito dell’efficacia dell’Attestazione del Piano di Risanamento e Rilancio (“il Piano”) e dell’Accordo Finanziario di ristrutturazione del debito nei confronti degli Istituti di credito (come da comunicato stampa diffuso in data odierna), si sono avverate le condizioni risolutive del closing per la cessione (da parte della stessa TerniEnergia, anche per il tramite di società partecipate) alla società veicolo Italia T1 Roncolo, facente capo a Mareccio Energia S.r.l., piattaforma di aggregazione di impianti fotovoltaici in Italia di un primario fondo d’investimento, in partnership con lo sponsor LCF Alliance, di n. 11 impianti fotovoltaici in Italia di potenza complessiva installata pari a 9,4 MW, del complessivo perimetro oggetto di contratti preliminari rappresentato da 22 impianti fotovoltaici per una potenza complessiva installata di 19,3 MW.

Pertanto, TerniEnergia ha ricevuto il pagamento per cassa da parte degli Acquirenti pari a Euro 8,65 milioni circa (al netto del conto Escrow di Euro 1 milione e delle quote di minoranza della JV, oggetto di compravendita). L’operazione prevede anche l’assunzione da parte degli Acquirenti di debiti finanziari legati agli impianti per Euro 17,9 milioni circa, di cui Euro 0,7 milioni relativi a un impianto detenuto in JV.

 

TERNIENERGIA (TER.MI), costituita nel mese di Settembre del 2005 e parte del Gruppo Italeaf, è il primo abilitatore tecnologico globale italiano, impegnato a portare nel mondo soluzioni energetiche e per il recupero efficiente delle risorse, integrate e sostenibili. Organizzata in due linee di business strategiche (Assets e Smart solutions and services), con oltre 300 dipendenti e una presenza geografica con sedi commerciali in quasi tutti i Continenti, TerniEnergia sviluppa soluzioni, prodotti e servizi innovativi basati su tecnologie digitali e industriali per la filiera energetica, le reti, la smart mobility, l’automazione industriale, il recupero di risorse marginali.

TerniEnergia, anche attraverso le sue subsidiaries (Softeco Sismat, Greenled Industry, GreenAsm, Purify, Wisave, Ant Energy), persegue gli obiettivi di incremento della produzione di energia da fonti rinnovabili, del risparmio energetico e della riduzione delle emissioni, come stabilito dalla politica ambientale europea, e partecipa attivamente alla rivoluzione energetica della generazione elettrica distribuita e delle reti intelligenti, con innovative soluzioni digitali.

TerniEnergia è il partner ideale per grandi utility, operatori della distribuzione e gestori delle reti, produttori di energia, pubbliche amministrazioni, clienti industriali e investitori che intendono realizzare grandi progetti per la produzione di energia rinnovabile, sistemi e impianti moderni ad elevata efficienza energetica, soluzioni per la gestione e la manutenzione delle infrastrutture e degli impianti elettrici.

TerniEnergia, da leader del mercato internazionale fotovoltaico, ha completato la sua trasformazione in smart energy company e abilitatore tecnologico per l’uso sostenibile delle risorse, attraverso una completa offerta commerciale di soluzioni, lo sviluppo e fornitura di tecnologie digitali e la realizzazione di servizi e soluzioni “intelligenti” rivolte a clienti pubblici e privati nei settori emergenti.

TerniEnergia è quotata sul mercato telematico azionario (MTA) di Borsa Italiana.