Financial News

Financial News

10Ott 2019
  • L’impianto è dotato di soluzioni per ticketing, smart payment e controllo degli accessi per i veicoli
  • Il progetto ha l’obiettivo di automatizzare e velocizzare i processi di pagamento dei pedaggi e di imbarco sui traghetti, ottimizzando conseguentemente le risorse ed i costi di gestione operativa della committente
  • Il terminale di Villa Agip è stato pienamene operativo durante tutta la fase estiva di elevato traffico funzionando regolarmente

 

TerniEnergia, smart company quotata sul mercato telematico azionario (MTA) di Borsa Italiana e parte del Gruppo Italeaf, comunica che la digital company del Gruppo, Softeco Sismat, ha completato e consegnato a Caronte & Tourist, società leader nei collegamenti marittimi da e per il Centro Italia, il primo terminale (Villa Agip) previsto in un ampio progetto di riorganizzazione digitale delle attività del terminale portuale di Villa San Giovanni per il trasporto marittimo verso la Sicilia.

L’impianto completato in linea con il cronoprogramma operativo è previsto nel contratto siglato nel gennaio 2018, che prevede la fornitura di soluzioni per la bigliettazione (ticketing), il pagamento dei pedaggi (smart payment) e il controllo degli accessi per l’instradamento dei veicoli per un importo complessivo di circa Euro 2,1 milioni. Il progetto, del quale è stata completata la prima fase, si concluderà nel 2020 e ha l’obiettivo di automatizzare e velocizzare i processi di pagamento dei pedaggi e di imbarco sui traghetti della tratta Villa San Giovanni-Messina, ottimizzando conseguentemente le risorse ed i costi di gestione operativa della committente.

Softeco ha completato e consegnato il primo dei due terminali distinti che formano il terminal Caronte. L’impianto denominato “Villa Agip”, prevede la canalizzazione del traffico veicolare su corsie predisposte al riconoscimento della classe di veicolo ed al pagamento del pedaggio tramite casse automatiche o corsie Telepass. Effettuato il pagamento, i veicoli vengono instradati, tramite la viabilità ordinaria, verso il terminale operativo di imbarco di Villa Mare a Villa San Giovanni per procedere all’imbarco vero e proprio.

Sono stati attivati sistemi di vendita titoli di viaggio e di pagamento automatico dei pedaggi (corsie veicolari) integrando i sistemi di controllo degli accessi, il riconoscimento automatico della classe del veicolo, la bigliettazione automatica tramite sistemi cash, cash-less e Telepass e, infine, l’instradamento dei veicoli al terminale di imbarco secondo logiche di scenario predefinite attivabili in funzione delle esigenze operative del committente.

Tutti i sistemi forniti da Softeco ed acquistati da Terze Parti (barriere di controllo, fotocellule, semafori, spire rilevamento presenza veicoli) sono stati integrati in un’unica piattaforma di automazione e telecontrollo basata sulla linea di prodotto proprietaria Rtu-GO. Il sistema di supervisione, imperniato su una personalizzazione della soluzione proprietaria Adverto, si interfaccia con i seguenti dispositivi:

  • Casse Sigma
  • Telecamere riconoscimento targa Tattile
  • Sistema gestione tariffaria TBridge
  • Sistema di classificazione autoveicoli Sick
  • Telepass
  • Colonnine lettura ticket
  • Colonnina emissione ticket
  • Telecamera di occupazione corsia

Softeco ha fornito il sistema chiavi in mano inclusivo di progettazione, acquisti da terzi, installazione, integrazione ed attivazione del sistema e test, corsi di addestramento del personale Caronte.

Il terminale di Villa Agip è stato operativo durante tutta la fase estiva di elevato traffico funzionando regolarmente. La digital company del Gruppo TerniEnergia continua a supportare Caronte, avendo in gestione la manutenzione operativa del sistema.

 

TERNIENERGIA (TER.MI), costituita nel mese di Settembre del 2005 e parte del Gruppo Italeaf, è il primo abilitatore tecnologico globale italiano, impegnato a portare nel mondo soluzioni energetiche e per il recupero efficiente delle risorse, integrate e sostenibili. Organizzata in due linee di business strategiche (Assets e Smart solutions and services), con oltre 300 dipendenti e una presenza geografica con sedi commerciali in quasi tutti i Continenti, TerniEnergia sviluppa soluzioni, prodotti e servizi innovativi basati su tecnologie digitali e industriali per la filiera energetica, le reti, la smart mobility, l’automazione industriale, il recupero di risorse marginali.

TerniEnergia, anche attraverso le sue subsidiaries (Softeco Sismat, Greenled Industry, GreenAsm, Purify, Wisave, Ant Energy), persegue gli obiettivi di incremento della produzione di energia da fonti rinnovabili, del risparmio energetico e della riduzione delle emissioni, come stabilito dalla politica ambientale europea, e partecipa attivamente alla rivoluzione energetica della generazione elettrica distribuita e delle reti intelligenti, con innovative soluzioni digitali.

TerniEnergia è il partner ideale per grandi utility, operatori della distribuzione e gestori delle reti, produttori di energia, pubbliche amministrazioni, clienti industriali e investitori che intendono realizzare grandi progetti per la produzione di energia rinnovabile, sistemi e impianti moderni ad elevata efficienza energetica, soluzioni per la gestione e la manutenzione delle infrastrutture e degli impianti elettrici.

TerniEnergia, da leader del mercato internazionale fotovoltaico, ha completato la sua trasformazione in smart energy company e abilitatore tecnologico per l’uso sostenibile delle risorse, attraverso una completa offerta commerciale di soluzioni, lo sviluppo e fornitura di tecnologie digitali e la realizzazione di servizi e soluzioni “intelligenti” rivolte a clienti pubblici e privati nei settori emergenti.

TerniEnergia è quotata sul mercato telematico azionario (MTA) di Borsa Italiana.

01Ott 2019

TerniEnergia smart company quotata sul mercato telematico azionario (MTA) di Borsa Italiana e parte del Gruppo Italeaf, facendo seguito al comunicato stampa diffuso in data 20 settembre 2019 al quale si rinvia, rende noto che in data odierna, a seguito dell’efficacia dell’Attestazione del Piano di Risanamento e Rilancio (“il Piano”) e dell’Accordo Finanziario di ristrutturazione del debito nei confronti degli Istituti di credito (come da comunicato stampa diffuso in data odierna), si sono avverate le condizioni risolutive del closing per la cessione (da parte della stessa TerniEnergia, anche per il tramite di società partecipate) alla società veicolo Italia T1 Roncolo, facente capo a Mareccio Energia S.r.l., piattaforma di aggregazione di impianti fotovoltaici in Italia di un primario fondo d’investimento, in partnership con lo sponsor LCF Alliance, di n. 11 impianti fotovoltaici in Italia di potenza complessiva installata pari a 9,4 MW, del complessivo perimetro oggetto di contratti preliminari rappresentato da 22 impianti fotovoltaici per una potenza complessiva installata di 19,3 MW.

Pertanto, TerniEnergia ha ricevuto il pagamento per cassa da parte degli Acquirenti pari a Euro 8,65 milioni circa (al netto del conto Escrow di Euro 1 milione e delle quote di minoranza della JV, oggetto di compravendita). L’operazione prevede anche l’assunzione da parte degli Acquirenti di debiti finanziari legati agli impianti per Euro 17,9 milioni circa, di cui Euro 0,7 milioni relativi a un impianto detenuto in JV.

 

TERNIENERGIA (TER.MI), costituita nel mese di Settembre del 2005 e parte del Gruppo Italeaf, è il primo abilitatore tecnologico globale italiano, impegnato a portare nel mondo soluzioni energetiche e per il recupero efficiente delle risorse, integrate e sostenibili. Organizzata in due linee di business strategiche (Assets e Smart solutions and services), con oltre 300 dipendenti e una presenza geografica con sedi commerciali in quasi tutti i Continenti, TerniEnergia sviluppa soluzioni, prodotti e servizi innovativi basati su tecnologie digitali e industriali per la filiera energetica, le reti, la smart mobility, l’automazione industriale, il recupero di risorse marginali.

TerniEnergia, anche attraverso le sue subsidiaries (Softeco Sismat, Greenled Industry, GreenAsm, Purify, Wisave, Ant Energy), persegue gli obiettivi di incremento della produzione di energia da fonti rinnovabili, del risparmio energetico e della riduzione delle emissioni, come stabilito dalla politica ambientale europea, e partecipa attivamente alla rivoluzione energetica della generazione elettrica distribuita e delle reti intelligenti, con innovative soluzioni digitali.

TerniEnergia è il partner ideale per grandi utility, operatori della distribuzione e gestori delle reti, produttori di energia, pubbliche amministrazioni, clienti industriali e investitori che intendono realizzare grandi progetti per la produzione di energia rinnovabile, sistemi e impianti moderni ad elevata efficienza energetica, soluzioni per la gestione e la manutenzione delle infrastrutture e degli impianti elettrici.

TerniEnergia, da leader del mercato internazionale fotovoltaico, ha completato la sua trasformazione in smart energy company e abilitatore tecnologico per l’uso sostenibile delle risorse, attraverso una completa offerta commerciale di soluzioni, lo sviluppo e fornitura di tecnologie digitali e la realizzazione di servizi e soluzioni “intelligenti” rivolte a clienti pubblici e privati nei settori emergenti.

TerniEnergia è quotata sul mercato telematico azionario (MTA) di Borsa Italiana.

30Set 2019

TerniEnergia smart company quotata sul mercato telematico azionario (MTA) di Borsa Italiana e parte del Gruppo Italeaf, comunica che:

in data odierna si sono avverate le condizioni sospensive all’efficacia dell’accordo finanziario stipulato, inter alia, tra la stessa TerniEnergia S.p.A. (“Società” o “TerniEnergia”) e le relative banche creditrici (l’ “Accordo Finanziario”), in esecuzione del piano di risanamento e rilancio redatto ex art. 67, terzo comma, lettera d), della legge fallimentare (il “Piano di Risanamento e Rilancio”), la cui versione definitiva è stata approvata dal consiglio di amministrazione in data 7 agosto 2019 (per una descrizione dei principali termini e condizioni di tale Piano di Risanamento si rinvia al comunicato stampa pubblicato in data 27 giugno 2019).

L’efficacia dell’Accordo Finanziario rappresenta il positivo esito di un lungo e complesso processo negoziale che ha coinvolto numerose controparti, tra cui, inter alia, le principali banche creditrici della Società, oltre ai bondholders (che ricordiamo avevano già espresso – secondo le maggioranze previste dalla legge – il loro assenso alla rinegoziazione del prestito obbligazionario – secondo termini e condizioni previsti dal Piano di Risanamento e Rilancio – nel contesto dell’assemblea tenutasi in data 30 luglio 2019). Le operazioni riflesse nel Piano di Risanamento e Rilancio sanciscono un punto di svolta fondamentale per TerniEnergia e le relative società del gruppo, in quanto ne consentiranno la messa in sicurezza e il superamento della situazione di crisi nella quale si è venuta a trovare, consentendo al tempo stesso il risanamento della relativa esposizione debitoria e il riequilibrio della situazione finanziaria tramite l’attuazione, inter alia, del processo di turnaround industriale prospettato e riflesso all’interno del Piano di Risanamento e Rilancio e già in parte avviato con successo dalla Società.

Come noto la deliberazione assunta in data 30 luglio 2019 dai portatori dei titoli obbligazionari del prestito obbligazionario non convertibile denominato “Euro 25.000.000,00 notes due 2019” prevede che la partecipazione da parte degli obbligazionisti al, e l’approvazione del, Piano di Risanamento e Rilancio, oltre che l’adozione della nuova versione del Regolamento (già pubblicata nei termini previsti dalla legge) è risolutivamente condizionata, ai sensi dell’articolo 1353 del codice civile, e pertanto cesserà di essere efficace senza necessità di alcuna ulteriore delibera, alla mancata efficacia dell’Accordo Finanziario entro e non oltre il 30 settembre 2019. Per effetto dell’efficacia dell’Accordo Finanziario (e del Piano di Risanamento e Rilancio) sopra menzionata non si è dunque verificata la condizione risolutiva riflessa nella relativa deliberazione.

L’operazione è stata guidata dal management della Società, con il supporto, quali consulenti della Società, per gli aspetti legali, dello DLA Piper, per gli aspetti finanziari, degli advisor KPMG Advisory S.p.A. e, per la predisposizione della relazione di attestazione, dello Studio Bonamini & Partners.

Le banche sono state assistite, per gli aspetti legali, dallo Studio Gatti Pavesi Bianchi.

 

TERNIENERGIA (TER.MI), costituita nel mese di Settembre del 2005 e parte del Gruppo Italeaf, è il primo abilitatore tecnologico globale italiano, impegnato a portare nel mondo soluzioni energetiche e per il recupero efficiente delle risorse, integrate e sostenibili. Organizzata in due linee di business strategiche (Assets e Smart solutions and services), con oltre 300 dipendenti e una presenza geografica con sedi commerciali in quasi tutti i Continenti, TerniEnergia sviluppa soluzioni, prodotti e servizi innovativi basati su tecnologie digitali e industriali per la filiera energetica, le reti, la smart mobility, l’automazione industriale, il recupero di risorse marginali.

TerniEnergia, anche attraverso le sue subsidiaries (Softeco Sismat, Greenled Industry, GreenAsm, Purify, Wisave, Ant Energy), persegue gli obiettivi di incremento della produzione di energia da fonti rinnovabili, del risparmio energetico e della riduzione delle emissioni, come stabilito dalla politica ambientale europea, e partecipa attivamente alla rivoluzione energetica della generazione elettrica distribuita e delle reti intelligenti, con innovative soluzioni digitali.

TerniEnergia è il partner ideale per grandi utility, operatori della distribuzione e gestori delle reti, produttori di energia, pubbliche amministrazioni, clienti industriali e investitori che intendono realizzare grandi progetti per la produzione di energia rinnovabile, sistemi e impianti moderni ad elevata efficienza energetica, soluzioni per la gestione e la manutenzione delle infrastrutture e degli impianti elettrici.

TerniEnergia, da leader del mercato internazionale fotovoltaico, ha completato la sua trasformazione in smart energy company e abilitatore tecnologico per l’uso sostenibile delle risorse, attraverso una completa offerta commerciale di soluzioni, lo sviluppo e fornitura di tecnologie digitali e la realizzazione di servizi e soluzioni “intelligenti” rivolte a clienti pubblici e privati nei settori emergenti.

TerniEnergia è quotata sul mercato telematico azionario (MTA) di Borsa Italiana.

24Set 2019

Consistente miglioramento della marginalità per le forti azioni di riduzione dei costi di struttura

Continuità aziendale fondata sul presupposto di efficacia del Piano di Risanamento e Rilancio, unitamente all’Accordo Finanziario in esecuzione dello stesso, entro il 30 settembre 2019

  • Ricavi pari a Euro 24,5 milioni, -14% (Euro 28,5 milioni al 31/12/2017)
  • EBITDA pari a Euro 1,7 milioni, (Euro -1,8 milioni al 31/12/2017) con Ebitda Margin al 7%
  • EBIT pari a Euro -4 milioni; +71,2% (Euro -14 milioni al 31/12/2017), Risultato ante imposte (EBT) delle attività continuative pari a Euro -8,6 milioni; +57,3% (Euro -20,2 milioni al 31/12/2017)
  • Risultato Netto pari a Euro -10 milioni +75,2% (Euro -40,5 milioni al 31/12/2017)
  • Posizione Finanziaria Netta pari a Euro 65,2 milioni (Euro 104,3 milioni, al 31/12/2017)
  • Patrimonio Netto pari a Euro 11,4 milioni (Euro 21,3 milioni al 31/12/2017)
  • Aggiornamento Calendario eventi societari: convocazione dell’Assemblea degli azionisti per il 6 Novembre 2019

 

Il Consiglio di Amministrazione di TerniEnergia S.p.A. (“TerniEnergia” o la “Società”), smart company quotata sul mercato telematico azionario (MTA) di Borsa Italiana e parte del Gruppo Italeaf, riunitosi in data odierna, ha approvato il progetto di bilancio di esercizio e il bilancio consolidato al 31 dicembre 2018.

Si segnala che i dati economici dell’esercizio precedente, sia per il bilancio separato che per il bilancio consolidato, sono stati rideterminati secondo quanto previsto dal principio contabile internazionale IFRS 5, tenendo conto della classificazione delle risultanze delle attività in alienazione – secondo quanto previsto dal Piano di risanamento e rilancio – come “in dismissione possedute per la vendita” o Discontinued Operations, al fine di fornire una informativa omogenea in relazione alle attività operative cessate o in corso di dismissione. Inoltre, con riferimento al solo bilancio consolidato, gli schemi di stato patrimoniale e di conto economico sono stati riesposti anche in applicazione dello IAS 8 par. 42, secondo quanto riportato nell’informativa diffusa al pubblico con il comunicato stampa del 23 Luglio 2019.

 

CONTINUITÀ AZIENDALE

Tale deliberazione è stata presa sul ragionevole assunto dell’entrata in efficacia del Piano di Risanamento e Rilancio, unitamente all’Accordo Finanziario in esecuzione dello stesso entro il 30 settembre 2019, tenendo conto che questo termine è stato individuato dall’Assemblea degli Obbligazionisti dello scorso 30 luglio 2019.

 

RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 DICEMBRE 2018

I ricavi sono pari a Euro 24,5 milioni. La contrazione rispetto all’esercizio precedente (Euro 28,5 milioni; 14%) è attribuibile a una diminuzione dell’attività relativa alla linea di business “consulting” della digital company Softeco Sismat e a quella dell’attività di energy saving di TerniEnergia. Relativamente all’efficienza energetica, la contrazione è imputabile alla situazione di tensione finanziaria in cui versa il Gruppo, che ha impedito la prosecuzione delle attività secondo l’originario modello di business (“FTT – Finanziamento Tramite Terzi”). Il nuovo Piano di Risanamento prevede, infatti, un cambio nel business model del settore e l’avvio di nuovi progetti in collaborazione con partner finanziari, al fine di minimizzare l’impegno di cassa necessario. Per quanto riguarda la riduzione dei ricavi dell’attività di “consulting” di Softeco, invece, la stessa è attribuibile a una riduzione del numero di addetti dedicati e al riposizionamento strategico della Società. Tale flessione è stata, però affrontata con forti azioni di riduzione dei costi di struttura, che ha consentito un notevole recupero di marginalità.

Grazie a tali azioni, l’EBITDA si attesta a Euro 1,7 milioni (Euro -1,8 milioni al 31 Dicembre 2017) con un sensibile recupero della marginalità complessiva. L’Ebitda Margin è pari al 7% in miglioramento rispetto all’esercizio 2017.

Il Risultato Operativo Netto (EBIT) è pari a Euro -4 milioni (Euro -14 milioni al 31 Dicembre 2017), dopo ammortamenti, accantonamenti e svalutazioni non ricorrenti per Euro 5,8 milioni.

Il Risultato netto si attesta a Euro -10 milioni (Euro -40,5 milioni al 31/12/2017) con un miglioramento del 75,2% imputabile alle rilevanti svalutazioni registrate nell’esercizio precedente per le attività classificate come “in dismissione possedute per la vendita” o “Discontinued Operations”, secondo quanto previsto dal principio contabile internazionale IFRS 5. Le alienazioni previste sono operazioni finalizzate a sostenere il progetto di turnaround industriale, come previsto dal Piano di Risanamento e Rilancio. Il risultato ante imposte (EBT) delle attività continuative è pari a Euro -8,6 milioni (Euro -20,2 milioni al 21/12/2017; +57,3%).

La Posizione Finanziaria Netta è pari a Euro 65,2 milioni (Euro 104,3 milioni al 31/12/2017), in miglioramento del 37,5%.

Il Patrimonio Netto è pari a Euro 11,4 milioni (Euro 21,3 milioni al 31/12/2017). Il Patrimonio Netto tiene conto anche delle azioni proprie detenute in portafoglio, che ammontano a n° 1.012.224.

 

RISULTATI TERNIENERGIA S.P.A. AL 31 DICEMBRE 2018

I Ricavi netti si attestano a Euro 5,8 milioni (Euro 8,6 milioni al 31/12/2017). Il margine operativo lordo (EBITDA) è pari a Euro 1 milione (Euro -1,5 milioni al 31/12/2017). Il Risultato operativo netto (EBIT) è pari a Euro -0,5 milioni (Euro -4,8 milioni al 31/12/2017).

Il Risultato netto è negativo per Euro 6,3 milioni (Euro -42,2 milioni al 31/12/2017). La PFN ammonta a Euro 61,8 milioni (Euro 71,3 al 31/12/2017), mentre il Patrimonio netto si attesta a Euro 4,4 milioni (Euro 10,7 milioni al 31/12/2017).

 

La situazione patrimoniale della TerniEnergia S.p.A. al 31 Dicembre 2018 presenta un Patrimonio netto diminuito di oltre un terzo rispetto al Capitale Sociale a causa delle perdite realizzate. Di conseguenza si manifesta la fattispecie prevista dall’art. 2446 del Cod. Civ..

 

CONTINUITA’ AZIENDALE ED EVOLUZIONE PREVEDIBILE DELLA GESTIONE

Piano di risanamento e rilancio

Nei prossimi mesi, TerniEnergia sarà impegnata a dare attuazione al Piano di risanamento e rilancio, volto a perseguire, nel medio periodo, la trasformazione del Gruppo in “One Smart Company” e il superamento dell’attuale situazione di tensione finanziaria. Il Piano si fonda su tre pilastri: dismissioni, razionalizzazione e riposizionamento strategico con focalizzazione sui temi dell’internet of energy, della smart mobility e della consulenza IT.

  • Un programma di dismissione degli asset relativi alla realizzazione e vendita di impianti fotovoltaici e alla gestione di impianti per la produzione di energia da fonti alternative, che hanno costituito fino a oggi il core business del gruppo, nonché di quelli relativi alla Business Unit CleanTech, con la contestuale rifocalizzazione sul settore della “digital energy”, da completare non oltre il 31 dicembre 2020. Oltre alle operazioni già portate a termine, TerniEnergia ha in essere trattative per la cessione di ulteriori asset di cui è prevista la dismissione nell’ambito del Piano di Risanamento e Rilancio.
  • Il Piano prevede una riorganizzazione del Gruppo, che si strutturerà attraverso la cessione delle Società legate agli asset di cui al primo punto (dismissioni) e una razionalizzazione dei costi di struttura del Gruppo per effetto della politica di dismissioni e, soprattutto, della fusione per incorporazione di Softeco Sismat Srl in TerniEnergia, per favorire l’ingresso nel settore hi-tech e digital.

La progettata fusione scaturisce dall’esigenza di procedere alla concentrazione in capo alla Società Incorporante (TerniEnergia) delle attività svolte in precedenza in modo indipendente dalla Società Incorporanda (Softeco Sismat). L’operazione mira a una riorganizzazione societaria, dalla quale dovrebbero discendere, tra le altre cose, una maggiore flessibilità dei processi interni, la semplificazione della struttura della catena partecipativa, nonché l’ottimizzazione della gestione delle risorse e dei flussi economico-finanziari derivanti dalle attività attualmente frazionate in capo alle due società. A tali finalità operative della Fusione si associano alcune non trascurabili sinergie derivanti dall’eliminazione di duplicazioni e sovrapposizioni societarie e amministrative, con conseguente contenimento di costi generali dovuti all’esercizio dell’attività imprenditoriale per mezzo di un’unica società in luogo delle due attuali. La Società post-fusione avrà, quindi, l’identità di abilitatore tecnologico per consentire ai propri clienti di affrontare in maniera ottimale la transizione energetica e la trasformazione digitale, con servizi e soluzioni valorizzate dall’integrazione tra le competenze tecnologiche e informatiche di Softeco Sismat e quelle industriali, di sviluppo impiantistico, di asset management nei settori delle energie rinnovabili e dell’ambiente di TerniEnergia.

  • Riposizionamento strategico. Il piano prevede una decisa valorizzazione dei punti di forza tecnologici del Gruppo, mediante lo sviluppo e il potenziamento delle linee di business consulting, industry, smart mobility e digital energy ad alto contenuto tecnologico, prevalentemente basate sulle attività attualmente in capo a Softeco. L’integrazione tra le due Società consentirà una reazione rapida all’evoluzione altrettanto rapida nei mercati di riferimento, rappresentati: (a) dall’intera catena del valore dell’energia (digital energy), anche in virtù della transizione del settore energetico verso modelli di generazione distribuita, che comporta un peso crescente nelle componenti smart nelle reti di produzione, trasmissione e distribuzione dell’energia; (b) dall’elettrificazione e digitalizzazione dei trasporti e della mobilità; (c) dalla gestione “intelligente” delle risorse economiche e ambientali, delle politiche urbane, dei servizi e delle relazioni tra le persone e i metodi di amministrazione dei territori, delle città e delle comunità (smart cities); dall’introduzione di criteri di sostenibilità ed efficienza nell’uso delle risorse da parte dell’industria (circular economy). Ciò permetterà una coerente focalizzazione delle attività industriali su attività a maggior valore aggiunto, con una valorizzazione delle competenze di Softeco Sismat nell’integrazione della tecnologia e dei modelli provenienti dalla digitalizzazione, in tutte le aree di business con i relativi cambiamenti nel modo di operare dell’azienda e del proprio personale, ma anche nel modo di rivolgersi a clienti con nuove opportunità per promuovere l’offerta attraverso nuovi servizi.

In questa direzione, sono in corso attività di potenziamento della struttura commerciale a supporto dei settori a più elevato contenuto tecnologico, al fine di posizionare il Gruppo presso clienti e partner di elevato standing; è stato rafforzato il presidio del territorio nazionale per quanto riguarda l’offerta di prodotti, soluzioni e servizi rivolti ai settori consulting, industry, smart mobility e digital energy; continuano selezioni per l’implementazione e della struttura tecnico-operativa per rispondere al crescente fabbisogno di alte professionalità. A tal fine sono stati sottoscritti accordi e convenzioni con Università e Centri di ricerca.

Il Piano prevede il riscadenziamento del debito con gli istituti bancari, gli obbligazionisti e i creditori in genere, che rappresenta una soluzione condivisa volta a superare l’attuale situazione di tensione finanziaria. 

Per la redazione del summenzionato Piano, TerniEnergia è assistita da KPMG Advisory SpA in qualità di advisor finanziario e dallo studio legale DLA Piper in qualità di advisor legale. La ragionevolezza del Piano è in attesa di essere attestata dal professionista individuato dalla Società nella persona del dott. Massimiliano Bonamini, ai sensi dell’art. 67, comma 3, lett. d) r.d. 267/42 per il periodo 2018-2022.

 

Altre delibere del CDA e aggiornamento calendario eventi societari

Il Consiglio di Amministrazione, successivamente, ha esaminato e approvato la Relazione sul governo societario e gli assetti proprietari per l’esercizio 2018, la Relazione del Comitato Controllo e rischi, la Relazione sulla remunerazione degli Amministratori e dei Dirigenti con responsabilità strategiche, prevista dall’art. 123-ter del D. Lgs. 58/98, che sarà sottoposta ad approvazione dell’Assemblea.

Il Consiglio ha, inoltre, convocato l’Assemblea ordinaria degli Azionisti in prima convocazione per il giorno 6 Novembre 2019, e in seconda convocazione per il giorno 7 Novembre 2018, per deliberare in ordine all’approvazione del bilancio al 31/12/2018.

La documentazione relativa alle materie all’ordine del giorno dell’Assemblea degli azionisti sarà messa a disposizione del pubblico nei tempi e con le modalità previste dalla normativa vigente.

Infine, ai sensi dell’art. 2.6.2 del Regolamento di Borsa Italiana S.p.A., TerniEnergia comunica la seguente modifica al Calendario degli Eventi Societari 2019, diffuso in data 16 gennaio 2019:

26 Novembre 2019 – Riunione del Consiglio di Amministrazione: approvazione relazione finanziaria semestrale al 30/06/2019.

Si precisa che le date esposte nel presente comunicato hanno carattere puramente indicativo: le eventuali modifiche, che potranno essere apportate alle stesse, saranno in ogni caso divulgate tempestivamente al mercato, secondo le medesime modalità previste per la diffusione di questo comunicato.

 

Il Dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari, Dott. Filippo Calisti, dichiara, ai sensi del comma 2 dell’art. 154-bis del Testo Unico della Finanza, che l’informativa contabile contenuta nel presente comunicato corrisponde alle risultanze documentali, ai libri e alle scritture contabili.

 

TERNIENERGIA (TER.MI), costituita nel mese di Settembre del 2005 e parte del Gruppo Italeaf, è il primo abilitatore tecnologico globale italiano, impegnato a portare nel mondo soluzioni energetiche e per il recupero efficiente delle risorse, integrate e sostenibili. Organizzata in due linee di business strategiche (Assets e Smart solutions and services), con oltre 300 dipendenti e una presenza geografica con sedi commerciali in quasi tutti i Continenti, TerniEnergia sviluppa soluzioni, prodotti e servizi innovativi basati su tecnologie digitali e industriali per la filiera energetica, le reti, la smart mobility, l’automazione industriale, il recupero di risorse marginali.

TerniEnergia, anche attraverso le sue subsidiaries (Softeco Sismat, Greenled Industry, GreenAsm, Purify, Wisave, Ant Energy), persegue gli obiettivi di incremento della produzione di energia da fonti rinnovabili, del risparmio energetico e della riduzione delle emissioni, come stabilito dalla politica ambientale europea, e partecipa attivamente alla rivoluzione energetica della generazione elettrica distribuita e delle reti intelligenti, con innovative soluzioni digitali.

TerniEnergia è il partner ideale per grandi utility, operatori della distribuzione e gestori delle reti, produttori di energia, pubbliche amministrazioni, clienti industriali e investitori che intendono realizzare grandi progetti per la produzione di energia rinnovabile, sistemi e impianti moderni ad elevata efficienza energetica, soluzioni per la gestione e la manutenzione delle infrastrutture e degli impianti elettrici.

TerniEnergia, da leader del mercato internazionale fotovoltaico, ha completato la sua trasformazione in smart energy company e abilitatore tecnologico per l’uso sostenibile delle risorse, attraverso una completa offerta commerciale di soluzioni, lo sviluppo e fornitura di tecnologie digitali e la realizzazione di servizi e soluzioni “intelligenti” rivolte a clienti pubblici e privati nei settori emergenti.

TerniEnergia è quotata sul mercato telematico azionario (MTA) di Borsa Italiana.

23Set 2019
  • Il frame-work contract di refactoring del sistema ECCAIRS, sviluppato da Softeco, sarà su base triennale per un importo complessivo di Euro 3,5 milioni circa
  • La nuova piattaforma E2 assisterà gli Enti di trasporto nazionali ed europei nella raccolta, condivisione e analisi delle loro informazioni, per migliorare la sicurezza del trasporto aereo civile

TerniEnergia, smart company quotata sul mercato telematico azionario (MTA) di Borsa Italiana e parte del Gruppo Italeaf, comunica che la digital company del Gruppo, Softeco Sismat, in partnership con Fincons S.p.A., ha vinto la gara bandita da EASA (European Aviation Safety Agency) con base a Colonia per lo sviluppo di una nuova piattaforma per la sicurezza dei trasporti aerei basata sul refactoring del sistema ECCAIRS.

Il frame-work contract di durata triennale (2019-2021) prevede l’assegnazione dei lavori a tre differenti raggruppamenti, per un importo complessivo di Euro 3,5 milioni.

Il raggruppamento formato da Softeco e Fincons S.p.A., azienda di consulenza informatica di respiro internazionale, si occuperà dello sviluppo e realizzazione della nuova piattaforma che sarà denominata ECCAIRS 2.0 (in breve E2).

Il refactoring dell’attuale versione di ECCAIRS (European Coordination Centre for Accident and Incident Reporting Systems) in una versione totalmente nuova, sfruttando le più recenti tecnologie, costituisce l’obiettivo principale del progetto E2. La decisione è stata assunta dalla Direzione generale della Commissione europea DG Move, che trasferirà la gestione della suite ECCAIRS dal Joint Research Centre (JRC) di Ispra (Varese) all’EASA a partire dal 2020.

Softeco Sismat, digital company del Gruppo TerniEnergia (che nel suo processo di turnaround industriale punta in maniera decisa anche sui settori dell’emobility, della gestione sostenibile e sicura dei trasporti e della digitalizzazione ed elettrificazione della filiera della mobilità), ha sviluppato, a partire dal 1995, la piattaforma originale ECCAIRS. Si tratta di una soluzione composta da differenti applicazioni, con funzionalità avanzate realizzate per assistere gli Enti di trasporto nazionali ed europei nella raccolta, condivisione e analisi delle loro informazioni di sicurezza al fine di migliorare la sicurezza del trasporto aereo civile, sotto l’egida del Joint Research Centre (JRC) di Ispra (VA).

 

TERNIENERGIA (TER.MI), costituita nel mese di Settembre del 2005 e parte del Gruppo Italeaf, è il primo abilitatore tecnologico globale italiano, impegnato a portare nel mondo soluzioni energetiche e per il recupero efficiente delle risorse, integrate e sostenibili. Organizzata in due linee di business strategiche (Assets e Smart solutions and services), con oltre 300 dipendenti e una presenza geografica con sedi commerciali in quasi tutti i Continenti, TerniEnergia sviluppa soluzioni, prodotti e servizi innovativi basati su tecnologie digitali e industriali per la filiera energetica, le reti, la smart mobility, l’automazione industriale, il recupero di risorse marginali.

TerniEnergia, anche attraverso le sue subsidiaries (Softeco Sismat, Greenled Industry, GreenAsm, Purify, Wisave, Ant Energy), persegue gli obiettivi di incremento della produzione di energia da fonti rinnovabili, del risparmio energetico e della riduzione delle emissioni, come stabilito dalla politica ambientale europea, e partecipa attivamente alla rivoluzione energetica della generazione elettrica distribuita e delle reti intelligenti, con innovative soluzioni digitali.

TerniEnergia è il partner ideale per grandi utility, operatori della distribuzione e gestori delle reti, produttori di energia, pubbliche amministrazioni, clienti industriali e investitori che intendono realizzare grandi progetti per la produzione di energia rinnovabile, sistemi e impianti moderni ad elevata efficienza energetica, soluzioni per la gestione e la manutenzione delle infrastrutture e degli impianti elettrici.

TerniEnergia, da leader del mercato internazionale fotovoltaico, ha completato la sua trasformazione in smart energy company e abilitatore tecnologico per l’uso sostenibile delle risorse, attraverso una completa offerta commerciale di soluzioni, lo sviluppo e fornitura di tecnologie digitali e la realizzazione di servizi e soluzioni “intelligenti” rivolte a clienti pubblici e privati nei settori emergenti.

TerniEnergia è quotata sul mercato telematico azionario (MTA) di Borsa Italiana.

20Set 2019
  • Conclusa la cessione della prima tranche di un perimetro complessivo di 22 impianti fotovoltaici a Mareccio Energia S.r.l., piattaforma di aggregazione di asset in Italia di un primario fondo d’investimento, in partnership con lo sponsor LCF Alliance, attraverso la società veicolo Italia T1 Roncolo
  • Capacità complessiva degli impianti oggetto del closing pari a 9,4 MW
  • Incasso netto per TerniEnergia pari a Euro 9,5 milioni circa, comprensivo di un credito commerciale nei confronti di una SPV (al netto del conto Escrow e delle quote di minoranza della JV)
  • Controvalore complessivo dell’operazione (Enterprise Value) pari a Euro 29,1 milioni circa
  • Parte del prezzo di acquisto, pari a Euro 1 milione, verrà versato su un conto Escrow a titolo di garanzia degli adempimenti e delle obbligazioni di indennizzo del Venditore
  • La transazione prevede l’assunzione da parte dell’acquirente di debiti finanziari legati agli impianti per Euro 17,9 milioni circa, dei quali Euro 0,7 legati alla JV
  • L’operazione è stata realizzata nell’ambito del Piano di Risanamento e Rilancio del Gruppo TerniEnergia

 

TerniEnergia, smart company quotata sul MTA di Borsa Italiana e parte del Gruppo Italeaf, facendo seguito ai comunicati stampa diffusi rispettivamente in data 16 maggio 2019 e 6 giugno 2019 ai quali si fa riferimento, comunica che si è proceduto al closing per la cessione (da parte della stessa TerniEnergia, anche per il tramite di società partecipate) alla società veicolo Italia T1 Roncolo, facente capo a Mareccio Energia S.r.l., piattaforma di aggregazione di impianti fotovoltaici in Italia di un primario fondo d’investimento, in partnership con lo sponsor LCF Alliance, di n. 11 impianti fotovoltaici in Italia di potenza complessiva installata pari a 9,4 MW, del complessivo perimetro oggetto di contratti preliminari rappresentato da 22 impianti fotovoltaici per una potenza complessiva installata di 19,3 MW. 

L’efficacia del closing è subordinata alla condizione risolutiva rappresentata dalla mancata efficacia, entro e non oltre il 30 settembre 2019, dell’Attestazione del Piano di Risanamento e Rilancio (“il Piano”) di TerniEnergia e dell’Accordo Finanziario di ristrutturazione del debito nei confronti degli Istituti di credito.

Il prezzo complessivo per la cessione degli impianti è pari a Euro 10,3 milioni circa (Equity value), mentre l’incasso netto per TerniEnergia sarà pari a Euro 9,5 milioni circa, comprensivi di un credito commerciale nei confronti di una SPV (al netto del conto Escrow e delle quote di minoranza della JV, sottoindicata).

Il contratto di acquisizione è avvenuto previa costituzione di due Newco, Ternisolarenergy NC S.r.l. e Solter NC Leporano Sangiorgiojonico S.r.l. nelle quali è stato conferito parte del portafoglio di asset composto complessivamente da n. 9 impianti, dei quali:

– n. 7 impianti di capacità complessiva pari a 5,7 MW di proprietà delle società Terni Solarenergy S.r.l.,

– n. 2 impianti per 1,9 MW totali di proprietà della società Solter S.r.l..

Il prezzo di acquisto dei suddetti impianti è pari a circa 7 milioni di euro, corrispondente all’Equity value determinato alla data di riferimento del 30 giugno 2018 (Enterprise value complessivo pari a Euro 24,2 milioni circa).

Inoltre, è stato ceduto un impianto di potenza complessiva pari a 1 MW conferito alla newco “G NC Radicci S.r.l.” da Girasole Srl, JV paritetica tra TerniEnergia e Errenergia. Il prezzo di acquisto per il 100% della SPV è pari a circa 1,3 milioni di euro, corrispondente all’Equity value determinato alla data di riferimento del 30 giugno 2018 (Enterprise value pari a Euro 2 milioni circa).

Infine, un ulteriore impianto per 0,8 MW detenuto dalla SPV Alchimia Energy 3 S.r.l., è stato, invece, ceduto agli Acquirenti con la formula “Quota Purchase Agreement” (acquisizione delle quote della società proprietaria dell’impianto oggetto dell’operazione). Il prezzo di acquisto per il 100% della SPV è pari a circa 2 milioni di euro (Enterprise value 2,9 milioni circa).

L’operazione prevede anche l’assunzione da parte degli Acquirenti di debiti finanziari legati agli impianti per Euro 17,9 milioni circa, di cui Euro 0,7 milioni relativi all’impianto detenuto in JV.

Parte del prezzo di acquisto, pari a Euro 1 milione, verrà mantenuto su un conto Escrow a titolo di garanzia degli adempimenti e delle obbligazioni di indennizzo del Venditore, e rilasciato poi all’avveramento di determinate condizioni espressamente stabilite dalle parti.

Il pagamento avverrà per cassa all’efficacia dell’Attestazione del Piano di Risanamento e Rilancio (“il Piano”) di TerniEnergia e dell’Accordo Finanziario di ristrutturazione del debito nei confronti degli Istituti di credito.

TerniEnergia è stata assistita da Grimaldi Studio Legale, quale advisor legale, con un team coordinato dal Partner, avv. Annalisa Pescatori, e da EnVent Capital Markets come advisor finanziario. Italia T1 Roncolo S.r.l. e LCF Alliance sono state assistite dal Team Energy di Rödl & Partner, con un team capitanato dal Partner avv. Roberto Pera, in qualità di advisor legale.

 

TERNIENERGIA (TER.MI), costituita nel mese di Settembre del 2005 e parte del Gruppo Italeaf, è il primo abilitatore tecnologico globale italiano, impegnato a portare nel mondo soluzioni energetiche e per il recupero efficiente delle risorse, integrate e sostenibili. Organizzata in due linee di business strategiche (Assets e Smart solutions and services), con oltre 300 dipendenti e una presenza geografica con sedi commerciali in quasi tutti i Continenti, TerniEnergia sviluppa soluzioni, prodotti e servizi innovativi basati su tecnologie digitali e industriali per la filiera energetica, le reti, la smart mobility, l’automazione industriale, il recupero di risorse marginali.

TerniEnergia, anche attraverso le sue subsidiaries (Softeco Sismat, Greenled Industry, GreenAsm, Purify, Wisave, Ant Energy), persegue gli obiettivi di incremento della produzione di energia da fonti rinnovabili, del risparmio energetico e della riduzione delle emissioni, come stabilito dalla politica ambientale europea, e partecipa attivamente alla rivoluzione energetica della generazione elettrica distribuita e delle reti intelligenti, con innovative soluzioni digitali.

TerniEnergia è il partner ideale per grandi utility, operatori della distribuzione e gestori delle reti, produttori di energia, pubbliche amministrazioni, clienti industriali e investitori che intendono realizzare grandi progetti per la produzione di energia rinnovabile, sistemi e impianti moderni ad elevata efficienza energetica, soluzioni per la gestione e la manutenzione delle infrastrutture e degli impianti elettrici.

TerniEnergia, da leader del mercato internazionale fotovoltaico, ha completato la sua trasformazione in smart energy company e abilitatore tecnologico per l’uso sostenibile delle risorse, attraverso una completa offerta commerciale di soluzioni, lo sviluppo e fornitura di tecnologie digitali e la realizzazione di servizi e soluzioni “intelligenti” rivolte a clienti pubblici e privati nei settori emergenti.

TerniEnergia è quotata sul mercato telematico azionario (MTA) di Borsa Italiana.

28Ago 2019

Il Consiglio di Amministrazione di Italeaf S.p.A. (“Italeaf” o la “Società”), holding di partecipazione attiva nei settori cleantech e smart innovation, quotata al Nasdaq First North, riunitosi in data odierna, ha deliberato di posticipare l’approvazione del bilancio di esercizio separato e del bilancio consolidato al 31 dicembre 2018 nonché della relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2019.

Al riguardo il Consiglio di Amministrazione della Società ha preso atto che:

  1. in data 7 agosto 2019 il Consiglio di Amministrazione della controllata TerniEnergia S.p.A. (“TerniEnergia”), principale asset della holding ha deliberato di rinviare qualsiasi decisione in merito alla approvazione del progetto di bilancio di esercizio e del bilancio consolidato al 31 dicembre 2018 ad un periodo compreso tra 19 e il 27 settembre 2019 per poter tenere compiutamente conto nella approvazione dei dati finanziari degli impatti derivanti dalla definizione degli accordi di ristrutturazione oggetto di trattativa con il ceto creditorio;
  2. sono in corso trattative con creditori finanziari e alcuni di questi sono comuni a Italeaf e a TerniEnergia.

Pertanto, tenuto conto del rinvio dell’approvazione del bilancio 2018 e della relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2019 di TerniEnergia e della rilevanza dell’esito delle trattative in corso con le banche (delle quali viene e sarà regolarmente informato il mercato), il Consiglio di Amministrazione di Italeaf ha ritenuto opportuno rinviare qualsiasi decisione in merito alla approvazione del progetto di bilancio di esercizio, del bilancio consolidato al 31 dicembre 2018 e della relazione semestrale al 30 giugno 2019 ad una data da definire successiva all’approvazione dei corrispondenti documenti ad opera di TerniEnergia e al completamento dei negoziati con il ceto bancario allo scopo di poter tenere compiutamente conto nella approvazione di tali dati finanziari degli impatti derivanti dalla definizione dell’accordo di ristrutturazione.

Allo stato l’approvazione dei progetti di bilancio 2018 e della relazione semestrale al 30 giugno 2019 è ipotizzata entro il 15 novembre 2019, ma le date puntali delle riunioni consiliari chiamate a tali approvazioni saranno comunicate al mercato con successivo comunicato stampa, nei modi stabiliti dalle disposizioni applicabili.

 

08Ago 2019

TerniEnergia, smart company quotata sul mercato telematico azionario (MTA) di Borsa Italiana e parte del Gruppo Italeaf, comunica che la digital company del Gruppo Softeco si è aggiudicata due contratti quadro della durata di 24 mesi, per il periodo compreso tra il 30/7/2019 e il 29/7/2021, e rinnovabili per ulteriori 12 mesi, rispettivamente per area SCADA e per area applicativi software per conto di Leonardo S.p.A., azienda italiana leader nei settori della difesa, dell’aerospazio e della sicurezza.

L’attività è relativa alla progettazione e realizzazione di software di supervisione per la simulazione ed emulazione di impianti di sorting (smistamento aeroportuale) per corrieri ed aeroporti.

L’azienda del Gruppo TerniEnergia fornirà al committente un servizio innovativo, grazie all’impiego di consolidate piattaforme di mercato e tecnici qualificati, con esperienza pluriennale nei contesti applicativi oggetto della fornitura.

La fornitura di servizi verrà effettuata secondo una procedura regolata dagli accordi, che prevede l’emissione di ordini contenenti il dettaglio delle attività, le modalità ed i tempi di esecuzione nonché l’importo relativo.

 

TERNIENERGIA (TER.MI), costituita nel mese di Settembre del 2005 e parte del Gruppo Italeaf, è il primo abilitatore tecnologico globale italiano, impegnato a portare nel mondo soluzioni energetiche e per il recupero efficiente delle risorse, integrate e sostenibili. Organizzata in due linee di business strategiche (Assets e Smart solutions and services), con oltre 300 dipendenti e una presenza geografica con sedi del mese e commerciali in quasi tutti i Continenti, TerniEnergia sviluppa soluzioni, prodotti e servizi innovativi basati su tecnologie digitali e industriali per la filiera energetica, le reti, la smart mobility, l’automazione industriale, il recupero di risorse marginali.

TerniEnergia, anche attraverso le sue subsidiaries (Softeco Sismat, Greenled Industry, GreenAsm, Purify, Wisave, Ant Energy), persegue gli obiettivi di incremento della produzione di energia da fonti rinnovabili, del risparmio energetico e della riduzione delle emissioni, come stabilito dalla politica ambientale europea, e partecipa attivamente alla rivoluzione energetica della generazione elettrica distribuita e delle reti intelligenti, con innovative soluzioni digitali.

TerniEnergia è il partner ideale per grandi utility, operatori della distribuzione e gestori delle reti, produttori di energia, pubbliche amministrazioni, clienti industriali e investitori che intendono realizzare grandi progetti per la produzione di energia rinnovabile, sistemi e impianti moderni ad elevata efficienza energetica, soluzioni per la gestione e la manutenzione delle infrastrutture e degli impianti elettrici.

TerniEnergia, da leader del mercato internazionale fotovoltaico, ha completato la sua trasformazione in smart energy company e abilitatore tecnologico per l’uso sostenibile delle risorse, attraverso una completa offerta commerciale di soluzioni, lo sviluppo e fornitura di tecnologie digitali e la realizzazione di servizi e soluzioni “intelligenti” rivolte a clienti pubblici e privati nei settori emergenti.

TerniEnergia è quotata sul mercato telematico azionario (MTA) di Borsa Italiana.

07Ago 2019
  • Aggiornamento del calendario eventi societari

 

Il Consiglio di Amministrazione di TerniEnergia S.p.A. (“TerniEnergia” o la “Società”), smart company quotata sul mercato telematico azionario (MTA) di Borsa Italiana e parte del Gruppo Italeaf, riunitosi in data odierna, ha approvato la versione definitiva del piano di risanamento e rilancio per il periodo 2018-2022, finalizzato a ripristinare l’equilibrio finanziario e patrimoniale della Società, ai sensi dell’art. 67, comma 3, lett. d) r.d. 267/42 (il “Piano”).

La versione definitiva del Piano approvata dal Consiglio di Amministrazione, predisposta con l’ausilio di KPMG in qualità di advisor industriale e finanziario e (limitatamente agli aspetti di natura legale) dello studio legale DLA Piper in qualità di advisor legale, non riporta modifiche sostanziali rispetto ai termini e alle condizioni del Piano (e della relativa manovra finanziaria) così come comunicati al mercato in data 27 giugno 2019, riconfermando pertanto i principali obiettivi di riposizionamento strategico ivi meglio descritti.

 

Aggiornamento del calendario eventi societari

Facendo seguito al comunicato stampa diffuso in data 27 giugno 2019, al quale si rimanda, il Consiglio di Amministrazione ha, infine, preso atto che sono in corso di finalizzazione le trattative con il ceto creditorio, sulla base del Piano approvato in data odierna.

Tenuto conto dello stato di avanzamento di tale processo – del quale viene e sarà regolarmente informato il mercato – e della rilevanza dell’esito delle suddette trattative finalizzate al raggiungimento di un accordo finanziario in esecuzione del Piano che consenta il riequilibrio economico-finanziario della Società, il Consiglio di Amministrazione ha, quindi, ritenuto opportuno rinviare qualsiasi decisione in merito all’approvazione del progetto di bilancio di esercizio e del bilancio consolidato al 31 dicembre 2018 ad una successiva data, compresa tra 19 e il 27 Settembre 2019, allo scopo di poter tener compiutamente conto, nell’approvazione di tali dati finanziari, degli impatti derivanti dalla definizione dell’accordo di ristrutturazione.

La data puntuale della riunione consiliare per l’approvazione del bilancio 2018 e per la convocazione dell’Assemblea dei soci, sarà comunicata al mercato con successivo comunicato stampa, nei modi stabiliti dalle disposizioni applicabili.

 

TERNIENERGIA (TER.MI), costituita nel mese di Settembre del 2005 e parte del Gruppo Italeaf, è il primo abilitatore tecnologico globale italiano, impegnato a portare nel mondo soluzioni energetiche e per il recupero efficiente delle risorse, integrate e sostenibili. Organizzata in due linee di business strategiche (Assets e Smart solutions and services), con oltre 300 dipendenti e una presenza geografica con sedi del mese e commerciali in quasi tutti i Continenti, TerniEnergia sviluppa soluzioni, prodotti e servizi innovativi basati su tecnologie digitali e industriali per la filiera energetica, le reti, la smart mobility, l’automazione industriale, il recupero di risorse marginali.

TerniEnergia, anche attraverso le sue subsidiaries (Softeco Sismat, Greenled Industry, GreenAsm, Purify, Wisave, Ant Energy), persegue gli obiettivi di incremento della produzione di energia da fonti rinnovabili, del risparmio energetico e della riduzione delle emissioni, come stabilito dalla politica ambientale europea, e partecipa attivamente alla rivoluzione energetica della generazione elettrica distribuita e delle reti intelligenti, con innovative soluzioni digitali.

TerniEnergia è il partner ideale per grandi utility, operatori della distribuzione e gestori delle reti, produttori di energia, pubbliche amministrazioni, clienti industriali e investitori che intendono realizzare grandi progetti per la produzione di energia rinnovabile, sistemi e impianti moderni ad elevata efficienza energetica, soluzioni per la gestione e la manutenzione delle infrastrutture e degli impianti elettrici.

TerniEnergia, da leader del mercato internazionale fotovoltaico, ha completato la sua trasformazione in smart energy company e abilitatore tecnologico per l’uso sostenibile delle risorse, attraverso una completa offerta commerciale di soluzioni, lo sviluppo e fornitura di tecnologie digitali e la realizzazione di servizi e soluzioni “intelligenti” rivolte a clienti pubblici e privati nei settori emergenti.

TerniEnergia è quotata sul mercato telematico azionario (MTA) di Borsa Italiana.

02Ago 2019
  • Corrispettivo dell’operazione, conclusa con NextPower II Alpha S.r.l., pari a Euro 1,3 milioni circa; la transazione prevede l’assunzione da parte dell’acquirente di debiti finanziari legati agli impianti per Euro 2 milioni circa (relativi alla quota di TerniEnergia)
  • La società è proprietaria di due impianti FV in Puglia di potenza rispettivamente pari a circa 0,9 e 1 MW
  • Il pagamento avverrà per cassa all’efficacia dell’attestazione del Piano di risanamento e rilancio di TerniEnergia e all’avversarsi di alcune condizioni tipiche per questa tipologia di transazioni. L’operazione garantita da una fidejussione prestata dalla parent company dell’acquirente, NextPower II Italia S.r.l.

 

TerniEnergia, smart company quotata sul mercato telematico azionario (MTA) di Borsa Italiana e parte del Gruppo Italeaf, comunica che in data odierna è stato sottoscritto il closing per la cessione a NextPower II Alpha S.r.l., veicolo di investimenti gestito dalla merchant bank londinese NextEnergy Capital, del 50% delle quote della Società NextPower II Prima Srl. La JV paritetica tra TerniEnergia e Errenergia è proprietaria di due impianti fotovoltaici in Puglia per una potenza complessiva installata pari a circa 1,9 MW.

Il corrispettivo dell’operazione di cessione delle quote societarie è pari a Euro 1,3 milioni circa, mentre la transazione prevede anche l’assunzione da parte degli Acquirenti di debiti finanziari legati agli impianti per Euro 2 milioni circa (relativamente alla quota di TerniEnergia). NextPower II Italia S.r.l., parent company della società veicolo che ha acquisito gli impianti, ha prestato una garanzia fideiussoria dell’adempimento da parte dell’Acquirente.

Il corrispettivo verrà versato per cassa all’efficacia dell’attestazione del Piano di Risanamento e Rilancio TerniEnergia, oltre che all’avverarsi di alcune condizioni sospensive e risolutive tipiche per questo tipologia di transazioni.

Questa operazione rappresenta per TerniEnergia un ulteriore passo in avanti proprio per l’attuazione del Piano di Risanamento e Rilancio, volto a completare la trasformazione della società in una smart company e il superamento dell’attuale situazione di tensione finanziaria del Gruppo, sulla base delle linee guida strategiche individuate dal consiglio di amministrazione.

 

TERNIENERGIA (TER.MI), costituita nel mese di Settembre del 2005 e parte del Gruppo Italeaf, è il primo abilitatore tecnologico globale italiano, impegnato a portare nel mondo soluzioni energetiche e per il recupero efficiente delle risorse, integrate e sostenibili. Organizzata in due linee di business strategiche (Assets e Smart solutions and services), con oltre 300 dipendenti e una presenza geografica con sedi del mese e commerciali in quasi tutti i Continenti, TerniEnergia sviluppa soluzioni, prodotti e servizi innovativi basati su tecnologie digitali e industriali per la filiera energetica, le reti, la smart mobility, l’automazione industriale, il recupero di risorse marginali.

TerniEnergia, anche attraverso le sue subsidiaries (Softeco Sismat, Greenled Industry, GreenAsm, Purify, Wisave, Ant Energy), persegue gli obiettivi di incremento della produzione di energia da fonti rinnovabili, del risparmio energetico e della riduzione delle emissioni, come stabilito dalla politica ambientale europea, e partecipa attivamente alla rivoluzione energetica della generazione elettrica distribuita e delle reti intelligenti, con innovative soluzioni digitali.

TerniEnergia è il partner ideale per grandi utility, operatori della distribuzione e gestori delle reti, produttori di energia, pubbliche amministrazioni, clienti industriali e investitori che intendono realizzare grandi progetti per la produzione di energia rinnovabile, sistemi e impianti moderni ad elevata efficienza energetica, soluzioni per la gestione e la manutenzione delle infrastrutture e degli impianti elettrici.

TerniEnergia, da leader del mercato internazionale fotovoltaico, ha completato la sua trasformazione in smart energy company e abilitatore tecnologico per l’uso sostenibile delle risorse, attraverso una completa offerta commerciale di soluzioni, lo sviluppo e fornitura di tecnologie digitali e la realizzazione di servizi e soluzioni “intelligenti” rivolte a clienti pubblici e privati nei settori emergenti.

TerniEnergia è quotata sul mercato telematico azionario (MTA) di Borsa Italiana.